Roma 9 dicembre 2011 – (ANSA) Manovra: Raffi (massoneria), la Chiesa paghi l’IMU. No a privilegi feudali oltretevere

Roma 9 dicembre 2011 – (ANSA) Manovra: Raffi (massoneria), la Chiesa paghi l’IMU. No a privilegi feudali oltretevere

“Bisogna cancellare i privilegi dell’Imu, senza se e senza ma: anche la Chiesa paghi le tasse. Nel momento in cui si chiedono lacrime e sangue ai pensionati e alle fasce sociali più deboli, non si possono mantenere feudali esenzioni per gli immobili commerciali di proprietà del clero”. Lo afferma Gustavo Raffi, Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia.

“Ora finalmente – sottolinea Raffi, commentando le dichiarazioni del cardinale Angelo Bagnasco – dopo aver fatto le prediche su un ‘Paese di evasori’, oltretevere fa un esame di coscienza civile e apre timidamente la ‘discussione’ sull’applicazione dell’Ici ai beni della Chiesa, che detiene una percentuale superiore al 20%, che si avvicina al 30%, del patrimonio immobiliare italiano”.

(ANSA) 09 DIC 2011

Roma 9 dicembre 2011 – (Adnkronos) Finanza: Raffi (GOI), Massoneria conta molto? Geronzi ha visto un altro film

Roma 9 dicembre 2011 – (Adnkronos) Finanza: Raffi (GOI), Massoneria conta molto? Geronzi ha visto un altro film

Il Grande Oriente non ha nulla a che fare con cricche e comitati d’affari

“La massoneria conta molto nei più importanti snodi politici e finanziari? E’ la solita leggenda metropolitana. Ci fa specie che a divulgarla e a cavalcarla, soprattutto in un momento di crisi come questo che chiede impegno e responsabilità da parte di tutti, sia proprio Cesare Geronzi, da decenni un uomo chiave del sistema finanziario e bancario italiano”. Gustavo Raffi, Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, commenta così, all’Adnkronos, l’intervista del presidente della Fondazione Generali, Cesare Geronzi, al ‘Corriere della Sera’.

“Se Geronzi lo fa – spiega il Gran Maestro di Palazzo Giustiniani – occorre chiedersi il perché: la prima risposta è che si voglia distrarre l’attenzione dell’opinione pubblica, forse anche dalle sue traversie”. “Ho appena pubblicato un libro, che si intitola ‘In nome dell’uomo’ – ricorda Raffi- in cui, senza giri di parole, spiego e dimostro che il Grande Oriente d’Italia non ha nulla a che fare con camere di compensazioni e comitati di affari. Il nostro compito è un altro: educare ai valori civili e morali del nostro Paese, e contribuire a formare coscienze critiche e cittadini veri. Probabilmente Geronzi ha visto un altro film”, taglia corto il Gran Maestro del Goi.

(AdnKronos) 09 DIC 2011

Roma 8 dicembre 2011 – (Adnkronos) Unita’ d’Italia: Goi, a Padova talk show su laicità con Baldassarre e Teodori

Roma 8 dicembre 2011 – (Adnkronos) Unita’ d’Italia: Goi, a Padova talk show su laicità con Baldassarre e Teodori

Sabato evento al Caffè Pedrocchi, presenta Cecchi Paone e conclude Raffi

Un talk show su ‘Laicità e pensiero. Radici e futuro dell’Italia unita’. Il Grande Oriente d’Italia, guidato dal Gran Maestro Gustavo Raffi prosegue sabato, a Padova, le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia. L’appuntamento si terrà per un’intera mattinata, con inizio alle 10, nella cornice del Caffè Pedrocchi.

Dopo l’introduzione di Valerio Zanone, presidente del Comitato del Grande Oriente per il 150esimo dell’unità nazionale, intervetanno: Antonio Baldassarre, costituzionalista, presidente emerito della Corte Costituzionale; Luisella Battaglia, filosofa della morale, componente del Comitato Nazionale per la Bioetica; Michele Ciliberto, storico della filosofia; Dino Cofrancesco, storico del pensiero politico; Massimo Teodori, politologo. Presenta e modera il dibattito il giornalista e divulgatore scientifico Alessandro Cecchi Paone.

A tracciare le conclusioni sarà il Gran Maestro Raffi, autore del libro ‘In nome dell’uomo’, appena edito da Mursia, il cui ricavato sarà devoluto alle associazioni ‘Asili Notturni’ e ‘Piccolo Cosmo’.

(AdnKronos) 08 DIC 2011

Roma 6 dicembre 2011 – (Adnkronos) Unita’ d’Italia: sabato a Padova convegno Goi ‘Laicità e pensiero’

Roma 6 dicembre 2011 – (Adnkronos) Unita’ d’Italia: sabato a Padova convegno Goi ‘Laicità e pensiero’

Le radici e il futuro del Paese, talk show condotto da Cecchi Paone

Padova è la prossima tappa delle celebrazioni del Grande Oriente d’Italia ‘1861-2011 Unità d’Italia, dopo 150 anni per restare insieme’. Il nuovo appuntamento della rassegna culturale che proseguirà nei primi mesi del 2012, è in programma sabato con il talk show ‘Laicità e pensiero. Radici e futuro dell’Italia unita’ che si terrà per un’intera mattinata nella suggestiva ambientazione del Caffè Pedrocchi. Ai lavori interverranno accademici e specialisti di chiara fama.

Dopo l’introduzione di Valerio Zanone, presidente del Comitato del Grande Oriente per il 150esimo dell’unità nazionale, porteranno contributi: Antonio Baldassarre, costituzionalista, presidente emerito della Corte Costituzionale; Luisella Battaglia, filosofa della morale, componente del Comitato Nazionale per la Bioetica; Michele Ciliberto, storico della filosofia, tra i massimi esperti di Giordano Bruno; Dino Cofrancesco, storico del pensiero politico; Massimo Teodori, politologo. Presenta e modera il dibattito il giornalista e divulgatore scientifico Alessandro Cecchi Paone. A tracciare le conclusioni sarà il Gran Maestro Gustavo Raffi.

Nel corso dell’incontro è in programma l’esibizione del Coro Stella Alpina di Treviso e il recital di Emanuele Montagna. L’iniziativa ha ottenuto i patrocini della Regione Veneto, della Provincia e del Comune di Padova ed è inserita nel programma ufficiale del Comitato Interministeriale per le celebrazioni per il 150esimo dell’Unità d’Italia indette dalla presidenza del Consiglio.

(AdnKronos) 06 DIC 2011

Roma 1 dicembre 2011 – (Adnkronos) Unita’ d’Italia: Goi, a Padova convegno ‘Laicità e pensiero’

Roma 1 dicembre 2011 – (Adnkronos) Unita’ d’Italia: Goi, a Padova convegno ‘Laicità e pensiero’

Tra i relatori Baldassarre e Ciliberto, conclude Gran Maestro Raffi

Padova è la prossima tappa delle celebrazioni del Grande Oriente d’Italia ‘1861-2011 Unità d’Italia, dopo 150 anni per restare insieme’. Il nuovo appuntamento della rassegna culturale che proseguirà nei primi mesi del 2012, è in programma sabato 10 dicembre con il talk show ‘Laicità e pensiero. Radici e futuro dell’Italia unita’ che si terrà per un’intera mattinata nella suggestiva ambientazione del Caffè Pedrocchi.

Dopo l’introduzione di Valerio Zanone, presidente del Comitato del Grande Oriente per il 150esimo dell’unità nazionale, porteranno contributi: Antonio Baldassarre, costituzionalista, presidente emerito della Corte Costituzionale; Luisella Battaglia, filosofa della morale, componente del Comitato Nazionale per la Bioetica; Michele Ciliberto, storico della filosofia, tra i massimi esperti di Giordano Bruno; Dino Cofrancesco, storico del pensiero politico; Massimo Teodori, politologo.

Presenta e modera il dibattito il giornalista e divulgatore scientifico Alessandro Cecchi Paone. A tracciare le conclusioni, sarà il Gran Maestro Gustavo Raffi. Nel corso dell’incontro è in programma l’esibizione del Coro Stella Alpina di Treviso e il recital di Emanuele Montagna.

(AdnKronos) 01 DIC 2011

Bruxelles 30 novembre 2011 – (Adnkronos) Crisi: Raffi (Goi), serve Europa solidale, unita da etica oltre che da banche

Bruxelles 30 novembre 2011 – (Adnkronos) Crisi: Raffi (Goi), serve Europa solidale, unita da etica oltre che da banche

Istituire per i giovani il ‘Pantheon della Nuova Primavera del Mediterraneo’

“In una fase di grande incertezza come quella attuale, si fa più forte il rischio che le difficoltà di natura economica mettano in secondo piano valori imprescindibili di democrazia e di equità sociale, di lavoro e di cultura. All’Europa serve un messaggio solidale ed etico”. Lo ha detto il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, Gustavo Raffi, nel suo intervento oggi a Bruxelles al Meeting ‘Un partenariato per la democrazia e una prosperità condivise: una volontà comune di promuovere i diritti e le libertà democratiche’ con i rappresentanti delle associazioni umanistiche non confessionali.

“La nostra Europa -ha aggiunto il Gran Maestro di Palazzo Giustiniani- non può essere solo uno spazio economico ma deve sempre più consolidarsi come spazio valoriale. Non ci può essere sviluppo senza progresso nelle scienze, nelle arti e nella cultura, nella ricerca e attenzione alla libertà nell’investigazione scientifica. Le istituzioni libero-muratorie vogliono impegnarsi in modo più forte, anche nel solco dell’azione svolta dalla Comunità Europea, per rafforzare il senso di appartenenza culturale all’Europa, svolgendo un’opera di vera e propria ‘Paideia’ per il cittadino”.

“Il Mediterraneo – ha scandito Raffi – non può essere la storia di un fallimento dell’Occidente. Deve costituire, invece, l’avamposto di nuove conquiste di libertà e prosperità condivise. Lanciamo una proposta concreta: istituire il ‘Pantheon della Nuova Primavera del Mediterraneo’. L’obiettivo è creare un forum permanente per i giovani di tutta l’Europa e del Mediterraneo, con incontri nei diversi Stati dell’Ue, per avviare percorsi di responsabilità condivisa. Un cantiere aperto, capace di raccogliere istanze e di segnalare problematiche, individuando partenariati e sinergie. La vera piazza della democrazia è la capacità di pensare insieme la storia”.

(AdnKronos) 30 NOV 2011