Roma 9 dicembre 2011 – (Adnkronos) Finanza: Raffi (GOI), Massoneria conta molto? Geronzi ha visto un altro film

Il Grande Oriente non ha nulla a che fare con cricche e comitati d’affari

“La massoneria conta molto nei più importanti snodi politici e finanziari? E’ la solita leggenda metropolitana. Ci fa specie che a divulgarla e a cavalcarla, soprattutto in un momento di crisi come questo che chiede impegno e responsabilità da parte di tutti, sia proprio Cesare Geronzi, da decenni un uomo chiave del sistema finanziario e bancario italiano”. Gustavo Raffi, Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, commenta così, all’Adnkronos, l’intervista del presidente della Fondazione Generali, Cesare Geronzi, al ‘Corriere della Sera’.

“Se Geronzi lo fa – spiega il Gran Maestro di Palazzo Giustiniani – occorre chiedersi il perché: la prima risposta è che si voglia distrarre l’attenzione dell’opinione pubblica, forse anche dalle sue traversie”. “Ho appena pubblicato un libro, che si intitola ‘In nome dell’uomo’ – ricorda Raffi- in cui, senza giri di parole, spiego e dimostro che il Grande Oriente d’Italia non ha nulla a che fare con camere di compensazioni e comitati di affari. Il nostro compito è un altro: educare ai valori civili e morali del nostro Paese, e contribuire a formare coscienze critiche e cittadini veri. Probabilmente Geronzi ha visto un altro film”, taglia corto il Gran Maestro del Goi.

(AdnKronos) 09 DIC 2011



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.