Tra Terra e Cielo. Gran Loggia al via al Palacongressi di Rimini fino a domenica 7 aprile

Gianrico Carofiglio, Paolo

Nespoli, Giovanni Maria Flick, Michele Mirabella, Alessandro Barbano sono alcuni degli ospiti delle attività culturali dell’assemblea annuale di Gran Loggia che anche in questa edizione riunisce a Rimini tutte le logge del Grande Oriente d’Italia. Porte del tempio aperte a tutti per una serie di eventi da non perdere.

Gran Loggia 2019, tra Terra e Cielo

Tra Terra e Cielo. È questo il tema della Gran Loggia del Grande Oriente d’Italia che ha preso i il via oggi 5 aprile, come di consueto, al Palacongressi di Rimini, per concludersi domenica 7. L’appuntamento riunisce, con cadenza annuale, tutte le logge del Grande Oriente. Nel corso dei lavori interni avrà luogo l’installazione del Gran Maestro, con la sua Giunta, che sarà alla guida del Grande Oriente d’Italia nel quinquennio 2019-2024. Le votazioni del 3 marzo hanno confermato al vertice della più antica e numerosa istituzione massonica italiana il Gran Maestro uscente, Stefano Bisi.
Rimane invariato il modulo delle attività di Gran Loggia, con una parte interna – per i maestri venerabili (o i loro delegati), gli aventi diritto e altri esponenti accreditati – e una pubblica, con la consueta allocuzione del Gran Maestro e dibattiti, presentazioni di libri, conferenze, mostre e altro ancora, aperta a tutti. Le persone estranee al Grande Oriente, che partecipano all’importante appuntamento di primavera, cresce di anno in anno (quella del 2019 è la ventesima edizione organizzata a Rimini) e al Palacongressi valutano un’affluenza, per i tre giorni, di 4500 visitatori. Un numero che conferma l’evento del Grande Oriente d’Italia tra i più seguiti nella riviera romagnola che ospita i meeting più importanti del paese.
L’emblema che quest’anno rappresenta l’assemblea di Gran Loggia è il celebre Uomo Vitruviano disegnato da Leonardo da Vinci, genio di tutti i tempi del quale quest’anno ricorrono i 500 anni dalla morte.
La raffigurazione, che trae spunto dagli scritti del I secolo dopo Cristo di Vitruvio Pollione, riproduce le proporzioni ideali del corpo umano e dimostra come esso possa essere armoniosamente inscritto nelle due figure “perfette” del cerchio, che rappresenta il Cielo, la perfezione divina, e del quadrato, che simboleggia la Terra. Tra Terra e Cielo, appunto, dove la centralità dell’uomo appare in una sintesi dell’armonia dell’essere umano nel cosmo.
Il Grande Oriente d’Italia invita, dunque, alla riflessione e per dare voce a questa suggestiva lettura simbolica ha invitato personaggi illustri. Tra loro Gianrico Carofiglio, Paolo Nespoli, Giovanni Maria Flick, presidente emerito della Corte Costituzionale, Alessandro Barbano, Michele Mirabella, solo per citare alcuni, che saranno al Palacongressi per discutere dei nostri tempi

I principali appuntamenti aperti a tutti

ALLEGATI


13 commenti a “Tra Terra e Cielo. Gran Loggia al via al Palacongressi di Rimini fino a domenica 7 aprile

  1. Saluto con Stima e Reverenza il Gran Maestro Stefano Bisi, felice per la Sua conferma al Vertice

  2. Uomo Vitruviano in perfetto equilibrio tra terra e cielo, tra realtà e mito, tra sentimenti e razionalità, tra fede e scienza , tra pragmatismo e trascendenza. E’ una bellissima immagine che riassume non solo l’evento della Gran Loggia ma deve traguardare in ogni momento le aspettative di tutti i Fratelli Massoni. Io stesso la presi ad emblema di una mia pubblicazione e così tutti gli uomini di buona volontà, massoni e no, dovrebbero farne il proprio emblema, il proprio motivo di vita.

  3. Un grande in bocca al lupo alla Giunta eletta per un nuovo lavoro di fratellanza in una umanità in fase di grande trasformazione

  4. Sono felice per il risultato delle votazioni. Un grande ed affettuoso augurio di buon lavoro al Nostro Gran Maestro ed a tutta la Giunta.

  5. Ove tutto si coniuga in una armonia perfetta capace di esprimere ed esprimersi al meglio come un “Ouverture” introduttiva alla conoscenza consapevole della centralità ed essenza umana!. Complimenti vivissimi per tale e nobile iniziativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *