Fondazione Grande Oriente d’Italia. Donati alla Pubblica Assistenza “L’Avvenire” di Prato tre mezzi per i servizi sociali

Fondazione Grande Oriente d’Italia. Donati alla Pubblica Assistenza “L’Avvenire” di Prato tre mezzi per i servizi sociali

Cerimonia di consegna sabato 20 aprile alla Pubblica Assistenza “L’Avvenire” di Prato, cittá che sta facendo ancora i conti con i danni e i disagi provocati dall’alluvione dello scorso novembree, di tre mezzi per i servizi sociali donati dalla Fondazione Grande Oriente d’Italia Onlus. All’evento presente, in rappresentanza del Gran Maestro del Goi Antonio Seminario, … Continua

Napoli. Per il “Maggio dei Monumenti” la Casa massonica apre al pubblico

Napoli. Per il “Maggio dei Monumenti” la Casa massonica apre al pubblico

La sede massonica del Grande Oriente d’Italia a Napoli torna per il consueto appuntamento in concomitanza con tradizionale rassegna Maggio dei Monumenti che, come d’uso, spalanca le porte dei siti artistici e culturali della città, aprendo i battenti al pubblico. Il Collegio Circoscrizionale di Campania – Lucania, Organo amministrativo locale del Grande Oriente, ha fissato, per il 2024, le … Continua

Gran Loggia 2024 “La luce delle idee nelle bellezza delle azioni”. Con l’insediamento del nuovo Gran Maestro Seminario si é conclusa la massima assise del Grande Oriente / Video

Gran Loggia 2024 “La luce delle idee nelle bellezza delle azioni”. Con l’insediamento del nuovo Gran Maestro Seminario si é conclusa la massima assise del Grande Oriente / Video

Con l‘insediamento del nuovo Gran Maestro Antonio Seminario, succeduto al Gran Maestro Stefano Bisi ai vertici del Goi, si é conclusa il 6 aprile la Gran Loggia 2024 “La luce delle idee nella bellezza delle azioni”. Una due giorni densissima di eventi e che ha registrato un vero e proprio record di presenze (5700 gli … Continua

Gran Loggia 2024. Un convegno dedicato a “Le carte sequestrate alla massoneria durante il fascismo nell’Archivio centrale dello Stato” / Video

Gran Loggia 2024. Un convegno dedicato a “Le carte sequestrate alla massoneria durante il fascismo nell’Archivio centrale dello Stato” / Video

Un archivio ordinato oltre a custodire la memoria storica di una Istituzione diventa un luogo vivo se i documenti conservati vengono valorizzati e resi accessibili alla ricerca storica. Non sempre però gli archivi sono completi e quando la loro storia si intreccia con quella italiana durante il ventennio fascista, allora si può andare incontro a … Continua