Yves Jean Marie Benoît, l’ex Gran Maestro del Grande Oriente di Haiti, sequestrato alcuni giorni, fa è a casa e sta bene. Messaggio di vicinanza e solidarietà del Goi

Yves Jean Marie Benoît, l’ex Gran Maestro del Grande Oriente di Haiti, è a casa e sta bene. E’ quanto apprende il Goi, che ha seguito con ansia gli sviluppi della notizia del suo sequestro e gli ha inviato un messaggio di vicinanza e solidarietà. Benoit era stato rapito sei giorni fa da un commando armato, mentre viaggiava a bordo della sua auto insieme a André Valembrun, medico ortopedico, anche lui catturato.

La situazione nell’isola caraibica si sta facendo drammatica a causa della difficilissima crisi economica e politica esasperata dalla  pandemia che è fuori controllo e  che sta portando ad un aumento della povertà e ad un’esplosione di violenze senza precedenti.  Sono sempre più numerose nel paese le bande di criminali, al momento se ne contano un centinaio, costituite da giovani senza prospettive ma anche da gruppi paramilitari, che prendono d’assalto abitazioni, negozi, fabbriche, rapinando e sequestrando civili. Nelle ultime settimane sono finite nelle loro mani oltre una decina di persone, tra cui anche alcuni religiosi.

L’obbedienza massonica di Haiti è riconosciuta dal Grande Oriente d’Italia e insieme fanno parte della Confederazione Massonica Interamericana e della Conferenza mondiale delle Gran Logge Regolari.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.