XIII edizione della Borsa di studio Giuseppe Logoteta a Reggio Calabria. I giovani e la musica i protagonisti. Il Gm agli studenti: “Vi auguro una vita piena di emozioni”

La musica e i giovani sono stati i grandi protagonisti della XIII edizione della Borsa di studio Giuseppe Logoteta, una manifestazione, che si è tenuta il 4 maggio nell’auditorium Nicola Calipari di Reggio Calabria, organizzata dall’associazione intitolata al grande martire della Rivoluzione napoletana del 1799 e patrocinata dal Grande Oriente d’Italia, dal Collegio circoscrizionale e dal Rito Scozzese Antico ed Accettato. Stracolma la grande sala del palazzo della Regione, che nell’ambito del convegno Musica…Armonia dell’Universo, che ha dato il via all’evento  – dopo l’inno d’Italia e quello europeo, suonati con strumenti a fiato da un gruppo di artisti dell’ associazione Agimus diretto dai maestri Cosimo Ascioti e Alessandro– è stata palcoscenico di una serie di inedite performance miranti a spiegare il senso autentico e profondo della musica dal vivo, vere e proprie esibizioni didattiche,  elaborate da Jason Levine, autore di canzoni Rap e docente di inglese e  da Luca Scorziello, arrangiatore ritmico, che si è presentato con la sua band, i Tamburi di Scorziello, concludendo la propria esibizione con un originalissimo arrangiamento di Viva la libertà di Jovanotti. All’evento, moderato dal giornalista Angelo Di Rosa, sono intervenuti il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia Stefano Bisi, il presidente del Collegio del Goi della Calabria, Giuseppe Messina, Leo Taroni Sovrano Gran Commendatore del Rito Scozzese Antico ed Accettato.  A portare i saluti dell’associazione Logoteta, il presidente Giuseppe Petralia. In prima fila il Gran Maestro Onorario, Ugo Bellantoni, che da sempre segue con grande partecipazione l’iniziativa.  Presenti anche Anna Nucera, assessore all’Istruzione del Comune di Reggio Calabria, Angelina Marino funzionaria del Settore 5 – Istruzione della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Demetrio Marino Delegato all’Edilizia Scolastica -Programmazione della Rete Scolastica, Istruzione della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

L’inno d’Italia e l’inno d’Europa aprono la manifestazione

Stracolmo l’auditorium Calipari , in prima fila il Gmo Ugo Bellantoni

“Registro con grande gioia un numero sempre maggiore di studenti che partecipano al premio Logoteta”, ha detto il Gran Maestro nel suo intervento. “E’ un segno molto bello per chi organizza da 13 anni questa manifestazione. Ma soprattutto  – ha rimarcato- è un bel segno per la Calabria, perché vuol dire che i giovani di questa terra vogliono esserci, vogliono partecipare al rilancio di questo territorio, al rilancio di questa regione. Prima dell’inizio dell’evento – ha riferito Bisi- ho guardato le opere in mostra. Mi ha colpito il fatto che in molte di esse compaia  il cuore, che è il simbolo delle emozioni, che vi auguro di vivere sempre. E la musica, che è il tema di quest’anno, la musica armonia dell’universo, è proprio un simbolo di emozioni”.

Luca Scorziello
Jason Levine

“La musica –ha aggiunto il Gran Maestro citando una riflessione contenuta nel libro Il Profeta del celebre poeta libanese Khalil Gibran–  ci insegna a vedere con l’orecchio e a sentire con il cuore. A ragionare  con il cuore nella mente. Chi ragione con il cuore nella mente –ha spiegato il Gran Maestro rivolgendosi agli studenti-  vive un’emozione. E io vi auguro una vita piena di emozioni, ma soprattutto vi auguro una vita piena di risposte. Voi avete bisogno di avere delle risposte, chi guida le amministrazioni pubbliche, chi guida l’umanità deve dare delle risposte. Ma per primi le risposte le dovete dare voi, cercandole nel vostro intimo”.

Poi Bisi ha ricordato una bella e celebre canzone che andava di moda all’inizio degli anni Sessanta, La risposta è nel vento di Bob Dylan, cantata in versione italiana da Luigi Tenco. Qual era il messaggio di quel testo? Che cosa voleva dire?  “Voleva dire – ha riferito il Gran Maestro- che la risposta è nel nostro intimo, nella nostra spiritualità”. 

“Bisogna guardare il mondo dall’alto”, è l’invito che ha poi rivolto Bisi agli studenti . “Nelle carte geografiche ogni stato ha un colore che separa, ma se andate in aereo e guardate di sotto –ha osservato- i confini non si vedono. I confini li creiamo noi, li creiamo noi adulti, mentre sono certo, e me lo conferma la vostra presenza massiccia qui oggi, che voi vedete nel futuro un’umanità senza confini. Un futuro che vi deve vedere –ha concluso- presenti e combattivi in questa terra che ha bisogno di un grande e che grazie a voi lo avrà”.

Momento clou della manifestazione la cerimonia di consegna dei premi .

Ecco tutti i vincitori

Premio artistico regionale Corrado Balacco Gabrieli

1° posto per Lucia Pagnotta IIS  “Morelli – Colao” Vibo Valentia Borsa di studio di € 700,00

2° posto per Lorenzo Pio Pesce  IISS Erodoto di Thuri Cassano allo Ionio – Borsa di studio di € 400,00

Premio letterario regionale Corrado Balacco Gabrieli

1° posto per Paola Scrivano Licei Tommaso Campanella – Borsa di studio di € 1000,00

2° posto per Teresa Gatto Liceo Classico “G Garibaldi” Castrovillari – Borsa di studio di € 500,00

3° posto per Paola Oliva IISS Erodoto di Thuri Cassano allo Ionio – Borsa di studio di € 300,00

Premio artistico provinciale Paolo Mallamaci

1° posto per Chiara Marzano  IIS “I. Oliveti – P. Panetta” – Liceo Artistico Siderno – Borsa di studio di € 700,00

2° posto  Sadia Talal Istituto Istruzione Superiore “V.Gerace” Cittanova –  Borsa di studio di € 400,00

3° posto per Mariangela Ameduri e Rebecca Ietto Licei  Mazzini Locri – Borsa di studio di € 200,00

Premio letterario provinciale “Giuseppe Logoteta”

1° posto per Martina Logiacco Istituto Istruzione Superiore “N. Pizi” Palmi (RC) – Borsa di studio di € 1000,00

2° posto per  Giada Turiano Liceo Classico “T. Campanella” Reggio Calabria  – Borsa di studio di € 500,00

3° posto per Marzia Tripodi Liceo Scientifico L. Vinci Reggio Calabria – Borsa di studio di € 300,00

Premio speciale di € 100,00 per Veronica Crea Istituto d’Istruzione Superiore “L. Nostro-L. Repaci” e per  Elisa Esposito, Savanna Kathelyn  Muller de Albuquerque Tavares, Marzia Alati e Federica Triglia dell’Istituto Alberghiero Turistico di Villa San Giovanni.

Premitate le scuole con il maggior numero di partecipanti al concorso l’Istituto Fermi di Bagnara Calabra e l’Istituto “Oliveti Panetta” di Locri e le scuole sostenitrici della Borsa di Studio “G. Logoteta” l’Istituto “R. Piria” di Reggio Calabria e il Liceo Scientifico “A.Volta” di Reggio Calabria.

Nel corso degli anni hanno partecipato alla competizione oltre duemila alunni delle ultime due classi delle scuole secondarie superiori della regione e sono stati assegnati oltre 40.000 euro in borse di studio, premi speciali e targhe di merito.

ALLEGATI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.