White Christmas, la canzone natalizia più famosa del mondo fu composta dal libero muratore Irving Berlin

Era un libero muratore l’autore di “White Christmas” (Bianco Natale), la canzone, che detiene ancor oggi il record di singolo discografico più venduto della storia. Si chiamava Irving Berlin, pseudonimo del compositore russo-americano Israel Balin, nato in Siberia nel 1888 ed emigrato da bambino negli Stati Uniti. Nella New York dell’epoca, ricca di opportunità, Berlin si guadagnò da vivere facendo i mestieri più disparati, dal barista al cantante nei piccoli caffè della Grande Mela, dove fu scoperto dal produttore Ted Snyder.

Il suo primo successo fu “Alexander’s rag time band”, cui seguirono “Blue Skies”, “Russian Lullaby”, “The song is ended”. Si dedicò anche alle commedie musicali e alla rivista e in seguito a comporre le colonne sonore dei film. Fu dopo aver preso parte alla seconda guerra mondiale che scrisse la celebre canzone natalizia.

Massone assiduo e convinto, era stato iniziato il 12 maggio 1910 nella Munn Lodge n. 190 di New York. Passò all’Oriente Eterno nel 1989 a 101 anni.

L’incisione più famosa di White Christmas resta quella cantata nel 1942 da Bing Crosby. Il brano diede anche il titolo al musical del 1954 con con protagonisti Crosby, Danny Kaye, Rosemary Clooney e Vera Ellen. che fu il più notevole successo cinematografico di quell’anno e che fu un parziale remake de La Taverna dell’allegria  del 1942 con Fred Astaire  e proprio Crosby a cantare questo brano che vincerà l’Oscar  nel 1943 come migliore canzone

Il testo della versione italiana, Bianco Natale, fu scritto da Filibello (nome d’arte di Filippo Bellobuono, 1900 – 1995), paroliere, giornalista e compositore. m



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.