Venti settembre Non solo festa della Massoneria/Mondoperaio

Il Grande Oriente d’Italia, che nel 1870 aveva sede a Firenze,
apprese la notizia dell’entrata a Roma delle truppe del generale Cadorna la mattina del 20 settembre mezz’ora prima
dello stesso governo.. per mezzo di un telegramma di congratulazioni inviatogli alle 11 del mattino dal Grande Oriente inglese. Infatti i dispacci spediti da Roma dal Comando dell’esercito italiano all’indirizzo dei ministri giungevano in ritardo
a causa di un cattivo funzionamento della linea telegrafica installata nei pressi di Porta Pia. Fu tra l’altro il massone Nino
Bixio, comandante di una divisione, a far pervenire a Firenze,
alle ore 12, il dispaccio sull’esito della battaglia da un altro
impianto telegrafico….. di Gian Biagio Furiozzi

(continua a leggere o leggi l’articolo in allegato)

ALLEGATI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.