Torre Annunziata. Ricordando il fratello Paolo Marino

Il 20 maggio è passato all’Oriente Eterno il Carissimo Fratello Paolo Marino, Oratore della R:. L:. I Figli del Vesuvio N 237 all’Oriente di Torre Annunziata. Un male incurabile, alla soglia degli ottanta anni, l’ha portato via.

Di Paolo ricorderemo la sua fine oratoria, la sua incomparabile cultura massonica, le sue poesie e il suo impegno profuso nella pubblicazione quadrimestrale “Opus Minimum”, di cui era editore ed anima e che ha visto contributi di articoli e Tavole di Fratelli di diverse Logge italiane.

È stato sempre prodigo di consigli ed insegnamenti con gli apprendisti che lo eleggevano a punto di riferimento. Resterà nella memoria di chi l’ha conosciuto, apprezzato e voluto bene.

A Paolo è stata conferita dal Grande Oriente d’Italia, il 14 dicembre 2017, l’onorificenza “Giordano Bruno”. Ci mancheranno il suo carattere, il suo pensiero, i suoi interventi.



4 commenti a “Torre Annunziata. Ricordando il fratello Paolo Marino

  1. Ero poco più che ventenne quando ti conobbi nel 1971. Da allora ho avuto verso di te sempre fraterno rispetto e ammirazione e nei nostri sia pure pochi incontri ho sempre imparato come un apprendista con il suo Maestro. Ciao e a presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *