Tanto pubblico a La Spezia per l’incontro su Massoneria e Massofobia. Presente anche il sindaco Peracchini

Tanto pubblico e grande partecipazione a La Spezia per l’incontro dedicato alla Massoneria che si è tenuto il 4 giugno presso il Centro Salvador Allende per presentare il libro del Gran Maestro Stefano Bisi “Massofobia” (Tipheret Edizioni), intervistato per l’occasione da Dario Vergassola, comico, cantautore, umorista e attore italiano.

Un momento dell’intervista

Una presentazione fatta con discrezione, senza battute taglienti ma con calcolato garbo. Chi si aspettava un Dario Vergassola col coltello tra i denti nell’intervista pubblica al Gran Maestro del Goi Stefano Bisi si è dovuto ricredere. Nella sala del Centro Allende alla Spezia l’attore e presentatore spezzino  si è confrontato con l’autore del libro ‘Massofobia, l’Antimafia dell’Inquisizione’ davanti a una platea colma in ogni ordine di posto. La conoscenza della Massoneria di Vergassola fino a poco tempo fa si limitava ai fatti della P2. “Lo ammetto, sono stato vittima anch’io di pregiudizio”, ha detto l’attore spezzino. “Poi ho visto una mostra che hanno fatto alla Spezia dove ho scoperto delle cose interessanti che riguardavano la Resistenza. Ho cominciato a informarmi e contestualmente ho seguito un evento sulla musica massonica di Mozart nel suo ‘Flauto Magico’ che ho trovato interessante. Un tira e molla finché non ho conosciuto il GM Bisi con cui ho cenato una volta a Roma. Hovisto cosi delle cose molto diverse da quelle che mi sarei aspettato”, ha detto Vergassola.

Uno scorso della sala

Nel corso della presentazione del libro, l’ironia (compassata) di Vergassola ha spinto il Gm Bisi ad approfondire le tematiche del suo libro. “Nella società  c’è una massofobia circoscritta a un gruppo di irriducibili. La vicenda della Commissione antimafia ha messo in luce un grave pregiudizio nei nostri confronti. Quando si parla di segretezza viene quasi da ridere perché tutti sanno dove sono le nostre sedi come sono note le nostre finalità e attività. Il concetto di segretezza è solo nella testa di coloro che pensano che il Grande Oriente sia un’associazione segreta”, ha sottolineato il vertice del Grande Oriente.

In prima fila il sindaco di La Spezia Gianluca Peracchini

All’incontro organizzato dalla Associazione Adel presieduta da Angelo ‘Ciccio’ Del Santo ha partecipato anche il sindaco Gianluca Peracchini, seduto in prima fila. “Un invito che ho accettato per dimostrare che sono il sindaco di tutti contro i pregiudizi, per la libertà di ognuno e per i riferimenti alla nostra Costituzione”, ha detto il primo cittadino della Spezia. Presente anche il presidente del Collegio Goi Liguria, Carlo Alberto Melani.



3 commenti a “Tanto pubblico a La Spezia per l’incontro su Massoneria e Massofobia. Presente anche il sindaco Peracchini

  1. Bravissimo Stefano, mio GMV, l’attivismo, la pubblicizzazione massonica costa certo molta fatica, ma alla fine premia se un Dario Vergassola ha finito per comprenderci. E’ questo che chiediamo: semplicemente essere compresi per quello che veramente siamo UOMINI LIBERI E DI BUONI COSTUMI.Complimenti Stefano, prosegui su questa strada, saremo, per quanto ci è possibile, sempre con te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.