Il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui: “Il premio del Grande Oriente è una bellissima dimostrazione di vicinanza ai nostri giovani”

“Questo pensiero rivolto ai nostri ragazzi mi ha molto colpito. Il Grande Oriente ha capito che la ripartenza per un territorio come il nostro passa soprattutto attraverso i giovani, attraverso le scuole e l’università”. Lo ha detto il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui, commentando  l’iniziativa del Grande Oriente di Italia di bandire un premio dal titolo “La scuola del coraggio”  per gli studenti dell’Umbria, delle Marche, del Lazio e dell’Abruzzo che sono state colpite dal terremoto,  che hanno superato la maturità con il massimo dei voti e la lode. “Riempie il cuore di gioia sentire una vicinanza che si esprime anche in termini concreti, sapere che c’è chi ci guarda e ci vuole bene”, ha aggiunto il primo cittadino dello storico comune marchigiano, famoso per il suo  antico e prestigioso ateneo . “Non è stato facile –ha raccontato Pasqui- evitare ai nostri ragazzi ripercussioni sul loro percorso scolastico, ridurre loro il più possibile il disagio derivante da una situazione drammatica. E devo dire che tutte le istituzioni si sono impegnate in questo obiettivo, prestando i loro edifici alle scuole per evitare interruzioni didattiche.  E’ così che si è messa in moto la macchina della rinascita, rinascita alla quale contribuiscono appunto iniziative come questa del Grande Oriente, che ci danno la misura della generosità dell’Italia”. “Ringrazio il Gran Maestro Stefano Bisi – ha sottolineato il sindaco- per la straordinaria sensibilità e per questo premio. Lo invitiamo a venire a trovarci. Camerino, noi tutti e i ragazzi lo accoglieranno con grande affetto. Ne saremmo onorati e felici. E’ importante rendersi conto della situazione della città, situazione che è molto più difficile di quanto appaia. E’ una città da vedere”.



2 commenti a “Il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui: “Il premio del Grande Oriente è una bellissima dimostrazione di vicinanza ai nostri giovani”

  1. Penso che il Grande Oriente D’Italia debba esprimersi per la gente tra la gente. Dimostrare attenzione ai giovani significa incidere nella cultura del domani ed essere presenti oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.