Il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi: “Il Premio del Grande Oriente un segno di grande attenzione per il nostro territorio e i nostri ragazzi”

“Una cosa straordinaria. Un segno di grande attenzione per il nostro territorio e per i nostri giovani”. Così Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice,  comune del  reatino,  tra i più colpiti del Centro Italia dal sisma dello scorso anno, definisce l’iniziativa del Grande Oriente di Italia di bandire un premio, dal titolo “La scuola del coraggio” , destinato agli studenti  delle zone terremotate dell’Umbria,  delle Marche, del Lazio e dell’Abruzzo ,  che hanno superato la maturità con il massimo dei voti e la lode. “Eravamo preoccupati –aggiunge- ma i ragazzi hanno fatto una splendida maturità, sono stati tutti bravissimi e in tanti parteciperanno al concorso”. “Qui –dice poi –  si combatte ogni giorno,  stiamo facendo il possibile per riconquistare la nostra quotidianità e ringraziamo tutti quelli che ci danno una mano. Il 29 luglio alle 17,30 ad Amatrice riapriranno i battenti ben otto ristoranti. Un ritorno alla vita, un bell’evento, al quale tengo molto a invitare il Grande Oriente e il Gran Maestro Stefano Bisi”.

 



2 commenti a “Il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi: “Il Premio del Grande Oriente un segno di grande attenzione per il nostro territorio e i nostri ragazzi”

  1. Oggi la terra è tornata a tremare e impaurire ma siamo certi che la nostra solidarietà saprà essere di conforto

  2. Chi ha un livello culturale adeguato può capire gli obiettivi del Grande Oriente d’Italia che sono quelli della legalità ed essere un riferimento per i giovani.
    Come l’ho sempre stato nei tempi passati come la storia italiana e mondiale dimostra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.