Serata per la Shoah della loggia Onore e Giustizia di Bari

 Il 31 gennaio si è riunita in tornata rituale in  Camera d’ apprendista la Onore e Giustizia n. 257 di Bari, per celebrare il ricordo della Shoah. Dopo l’ apertura rituale, per permettere l’ ingresso e la partecipazione di una trentina di profani, amici e parenti dei fratelli presenti, il Maestro Venerabile Vito Guida ha sospeso la tornata e dopo aver fatto accomodare gli ospiti ha dato il via ad un  racconto scritto da Cosimo Lerario della Peucetia n. 258 Or. Bari dal titolo “LORO” Il piccolo Gregor e la terza posizione, opera che é risultata prima classificata al Premio Internazionale di Poesia e Narrativa – XXV edizione – 2019 – Sezione Narrativa Inedita. Il racconto, letto a tre voci é stato ispirato dalla visita dello stesso Fr. Lerario alla cittadina di Theresiendstad sede, durante la 2/a guerra mondiale di un lager nazista: il lager di Terezin. La lettura modulata da alcuni brani musicali, ha commosso ed emozionato tutti i presenti, al termine della quale il M.V. Guida, ricordando i crimini verso l’ umanità, crimini che hanno lasciato ferite non rimarginabili nella memoria dei più, ha esortato tutti affinché  si lavori coesi per far sì che mai più tali tragici eventi abbiano a ripetersi. Dopo essersi accomiatato con gli ospiti profani si è proceduto con grande solennità alla chiusura dei Lavori.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.