Secondo round della rassegna di Incontro con gli autori in Gran Loggia, da Massoni da Nobel a Le Rivelazioni di Ermete Trismegisto/ Video

Massoni da Nobel

Il secondo round dell’ ’”Incontro con gli autori” ha preso il via sabato 2 ottobre alle 13, 45 del 2 ottobre con Massoni da nobel a cura di Giovanni Greco e Velia Iacovino (Mimesis). Il volume, che è stato presentato dal Gran Maestro Aggiunto Claudio Bonvecchio, raccoglie i ritratti di ben 33 liberi muratori provenienti da 15 nazioni diverse, che si sono conquistati il prestigiosissimo premio Nobel, di cui 5 italiani: Giosuè Carducci nel 1906, per la Letteratura; Camillo Golgi nello stesso anno, per la Medicina; Ernesto Teodoro Moneta nel 1907, per la Pace; Enrico Fermi nel 1938, per la Fisica; Salvatore Quasimodo nel 1959, per la Letteratura. L’ennesima prova della grande levatura, del talento, dell’originalità, della sapienza, di tanti uomini appartenenti alla massoneria internazionale che hanno contribuito in modo decisivo al bene dell’umanità.

L'Alchimia Svelata

E’ seguito poi il saggio di Giuseppe Giudice Alchimia svelata (Edizioni Mediterranee), la cui prefazione è a firma di Claudio Bonvecchio. A parlare di questo libro, che  si propone come una sorta di guida alla conoscenza della complessa e antica disciplina esoterica, sarà  dal palco della Sala del Castello Alessandro Orlandi.

Esoterika. La cerca della luce: astrologia, qabalah, magia-teurgia, alchimia

Esoterika. La cerca della luce di Francesco Indraccolo (Atanòr) è stato presentto da Claudio Bonvecchio. “In questo aureo testo – scrive nella prefazione- Francesco Indraccolo ha costruito o, forse, meglio ricostruito – l’immagine di un vero sapere magico proiettandolo, tramite le parole, le figure e gli schemi su tutti coloro che desiderano seguire la Via Regia dell’Arte Esoterica (….) Francesco, ovunque, si appella ‘all’Uomo di desiderio’. Solo questa ‘razza’ di persone può superare la ‘Soglia’ e iniziare la scoperta di ciò che le parole sull’Alchimia, sulla Magia, sulla Teurgia, sulla Qabbalah e sull’Astrologia fanno risuonare nella caverna del cuore: come le vibrazioni di una campana, percossa da mano misteriosa. In caso contrario si rimane lettori o si diventa come coloro che gli Alchimisti chiamano, ironicamente, ‘soffiatori’. Sono gli pseudo adepti che s’illudono che, grazie all’artificiale (con il soffio) divampare del fuoco, si possa ottenere solo quello che si raggiunge con la quieta perseveranza, la preghiera spirituale e il lavoro”

L' ombra del maestro e altri racconti dell'invisibile - Gianni Eugenio Viola - copertina

L’ombra del maestro e altri racconti dell’invisibile di Gianni Eugenio Viola (La Lepre edizioni) è una raccolta di storie che si svolgono tutte sull’esile confine che separa il mondo visibile da quello invisibile e che narrano l’irruzione di un elemento perturbante, che sconvolge il quieto svolgersi della vita di tutti i giorni, rivelando l’esistenza di una dimensione sconosciuta e inquietante, che costringe sia i lettori che i protagonisti a modificare la loro visione del mondo.

La rivelazione di Ermete Trismegisto. Vol. 3: Le dottrine dell'anima
La rivelazione di Ermete Trismegisto. Vol. 2: Il Dio cosmico

Ha concluso la rassegna La rivelazione di Ermete Trismegisto. Il dio cosmico Vol. 2 e La rivelazione di Ermete Trismegisto. Le dottrine dell’anima Vol. 3 di André-Jean Festugière, a cura di Moreno Neri (Mimesis). Dopo il primo volume che ha offerto un brillante ritratto del paganesimo nel II secolo d.C., nel secondo l’autore ci avverte che non esiste una “filosofia ermetica e quanti scrissero nel nome di Ermete non espressero un pensiero originale, né diedero vita ad una scuola, ma ebbero il merito di illustrare le tendenze religiose del loro tempo. E nel terzo Festugière continua la sua esposizione delle dottrine ermetiche, estendendo la sua indagine fino a coprire o toccare altre idee filosofiche e religiose della stessa epoca.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.