Gran Loggia 2016. In mostra “L’aurora della Repubblica” per i 70 anni del 2 giugno

Una mostra intitolata “L’Aurora della Repubblica. La battaglia per il referendum attraverso la stampa e i manifesti”  è stata inaugurata il primo aprile dal Gran Maestro Stefano Bisi a Rimini in apertura della Gran Loggia 2016 nell’ambito delle iniziative che il Grande Oriente d’Italia ha voluto dedicare allo storico anniversario.  I titoli dei giornali dell’epoca e i manifesti riprodotti sui pannelli sono stati esposti al Palacongressi  per documentare i due eventi cruciali di quell ’indimenticabile 1946, e cioè la battaglia per il referendum istituzionale fra monarchia e Repubblica, con la vittoria – seppur assai contrastata – di quest’ultima, e la convocazione dell’Assemblea Costituente, con l’avvio dei lavori della nuova Costituzione. La documentazione mostra anche in maniera inequivocabile un dato destinato a caratterizzare la successiva esperienza politica ed istituzionale dell’Italia repubblicana, ossia il ruolo determinante assunto dai partiti nella formazione dell’opinione pubblica e nella lotta politica, destinato ad essere di lì a poco confermato dall’articolo 49 della nostra Carta. In quel 1946 si presentarono agli elettori, partiti che risalivano al prefascismo e partiti che si erano forgiati durante la Resistenza: dalla Dc al Pci, dal Psi al Pri, dal partito Democratico Italiano di Lucifero e Selvaggi di ispirazione monarchica al Partito d’Azione e alla Democrazia del Lavoro di Bonomi e Ruini, per limitarci alle maggiori formazioni: un sistema di formazioni destinato a durare in gran parte per oltre un cinquantennio, e ad indirizzare e guidare in quel lungo periodo la vita politica e sociale dell’Italia. L’evento è una delle molte iniziative a cura del Servizio Biblioteca.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.