I profili biografici dei massoni salentini. La presentazione del volume il 12 dicembre a Lecce

Autore di tanti testi di filosofia e di storia, Mario De Marco, ha dedicato ben otto volumi alle vicende della Massoneria salentina tracciandone per la prima volta la storia, non trascurando nel contempo i percorsi esistenziali ed iniziatici di molti di coloro che appartennero, sin dal XVI secolo, essenzialmente alle logge dell’Oriente di Lecce, Gallipoli e Brindisi. Ora rilancia, per le Edizioni del Grifo di Lecce, la seconda edizione, riveduta ed ampliata de I profili biografici di Massoni salentini che, già pubblicati nel 2007, riscossero soprattutto nel mondo profano un enorme successo, contribuendo così alla migliore delineazione della storiografia dell’estrema propaggine d’Italia, storia che per pregiudizi ha trascurato e trascura il ruolo sociale e culturale di tanti illustri cittadini che hanno lavorato con squadra e compasso. Il volume sarà presentato il 12 dicembre alle 18,30 presso la Fondazione Palmieri, in vico dei Sotterranei 21 a Lecce. Introdurrà il prof. Alessandro La Porta. Interverranno insieme all’autore l’architetto Enzo Parlangeli e l’avvocato Domenico Valletta.

Massone da circa quaranta anni, Mario De Marco ha sopperito con le sue pubblicazioni massoniche a tali carenze e questo suo libro, ricco di tante notizie e documenti reperiti in oltre quindici anni di febbrile ricerca presso famiglie ed archivi pubblici e privati, in 421 pagine, annovera ben 450 profili biografici di Massoni salentini che si distinsero in ogni campo sociale, contribuendo notevolmente all’elevazione morale e civile delle genti meridionali. Il libro, presentato dai fratelli Enzo Parlangeli e Domenico Valletta, si avvale anche del prestigioso contributo del prof. Alessandro Laporta, già direttore della Biblioteca provinciale di Lecce, intitolata a Nicola Bernardini che fu attivo massone e direttore della suddetta biblioteca tra il XIX e il XX secolo.

Come per le altre pubblicazioni di Mario De Marco il volume, che sta avendo vasta eco sulla stampa locale, è stato presentato e si presenterà presso scuole ed enti culturali di Lecce e di altri centri salentini.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.