Ora anche in podcast la storia di Paganini, geniale violinista e massone

Sfide, intrighi, amori, musica e tradimenti. Una serie audio Audibile Original realizzata in collaborazione con Goodmood, ricostruisce in 10 episodi da 60 minuti, a firma di Matteo Strukul e Francesco Ferracin, la biografia di uno dei più straordinari musicisti della storia: Niccolò Paganini (1782 – 1840). E’ proprio lui, il geniale violinista, ormai vecchio e malato, a raccontarsi agli ascoltatori in un lungo flashback, che ha inizio Genova, città che gli diede i natali, in una notte d’inverno del 1789…

Una vita avventurosa e ricca di misteri e colpi di scena, Paganini è tra i più importanti esponenti della musica romantica. Libero Muratore, nell’Assemblea del Grande Oriente d’Italia sedente a Milano, del 27 dicembre 1808, diresse una delle colonne armoniche dei lavori per festeggiare la reciproca affiliazione ed amicizia tra il Grande Oriente di Francia ed il Grande Oriente.

Approvati i lavori dell’Assemblea, fu eseguito l’inno massonico scritto dal fratello Vincenzo Lancetti (1767-1851), che nella seduta ricopriva anche il ruolo di Grande Oratore, le musiche erano appunto del giovane Niccolò Paganini, allora ventiseienne. A ritrovare la documentazione il direttore del Servizio Biblioteca, Bernardino Fioravanti, che auspica che si possa anche recuperare il prezioso spartito. A Paganini il Grande Oriente ha reso omaggio durante la Gran Loggia di Rimini 2020, con un concerto di Diego Campagna.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.