Milano. Il Goi ha aperto le porte agli alpini

Il Collegio circoscrizionale della Lombardia ha aperto le porte della Casa Massonica di Milano, che si trova in via Pirelli 5, agli Alpini in occasione della Adunata nazionale del 10- 12 maggio. La sede del Grande Oriente ha ospitato gli uomini delle truppe da montagna dell’Esercito italiano giovedì 9 maggio dalle 15 alle 22 . Il bis venerdì 10 maggio dalle 15 alle 18.

Ad accogliere gli alpini alcuni esponenti del Grande Oriente d’Italia che si sono dati il compito di guidarli e introdurli alla conoscenza dei templi e dei simboli che li arricchiscono, e di illustrare le finalità esoteriche e la struttura gerarchica e associativa della nostra Istituzione, così da permettere agli ospiti di iniziare un percorso di conoscenza della Libera Muratoria e del Grande Oriente.

Alle 21 del 9 maggio, anche una conferenza moderata da Edo Biondo, al quale si deve l’idea dell’evento e la tessitura e cura dei rapporti con l’Associazione Nazionale Alpini, e alla quale sono intervenuti autorevoli rappresentanti dell’Ana, insieme a Marco Cuzzi, professore Associato di Storia Contemporanea alla Università Statale di Milano, il Presidente del Collegio Tonino Salsone e il Gran Maestro Onorario del Grande Oriente d’Italia Massimo Bianchi. La giornata si è conclusa con i canti interpretati dal Coro del Gruppo Alpini di Limbiate.

ALLEGATI


4 commenti a “Milano. Il Goi ha aperto le porte agli alpini

  1. Ottima iniziativa.
    Auspico che, dopo aver iniziato con gli Alpini, si possa proseguire con altri appartenenti alle Forze Armate (Aviazione, Bersaglieri, Cavalleria, Fanteria, ecc.).
    Un cordiale saluto,
    Dario Seglie, Consigliere dell’Ordine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.