L’officina Trionfo Ligure ha istituito un premio per l’atletica

Quest’anno ricorre il 110° anniversario di costituzione dell’Associazione sportiva Trionfo Ligure, nata nel 1907, come riportato nel libro redatto dalla memoria storica ed ex atleta, Attilio Fezzardi, per opera di alcuni ragazzini di tenera età appassionati di atletica. Da alcuni mesi la loggia Trionfo Ligure e l’omonima Associazione sportiva,  rappresentata dal presidente Annalisa Cevasco, hanno avviato ricerche storiche per la verifica delle possibili origini comuni delle due realtà liguri, la cui coincidente denominazione potrebbe non essere frutto solo di un caso fortuito. La ricerca è resa difficoltosa dal fatto che i nomi dei fondatori dell’associazione sportiva non sono più reperibili e i primi documenti rinvenuti risalgono al 1928, mentre l’anno di fondazione della Loggia genovese (1856) è di molto precedente.
Tuttavia il maestro venerabile  dell’officina Trionfo Ligure, Paolo Lanza, col parere favorevole di tutti i fratelli di loggia, ha deciso di istituire un premio annuale per l’atleta che si sarà particolarmente distinto nella propria disciplina atletica. Il premio è intitolato significativamente “Di Trionfo in Trionfo”, con l’auspicio che il comune intendimento a migliorarsi e raggiungere nuovi risultati possa trovare sempre più conferme nel comune percorso di vita.
L’atleta prescelta per il primo trofeo è Ludovica Cavalli, vincitrice lo scorso 8 giugno della gara sui 3000 siepi, con il tempo di 10’46″83, che le è valso anche il diritto a partecipare ai Campionati Europei U20 e che costituisce il record regionale Juniores, nonostante lei sia di 2 anni più giovane.
Il premio è stato consegnato il 2 dicembre alle 15, nel corso di una cerimonia pubblica che si è tenuta nell’Albergo dei Poveri di Genova. (fonte Newsletter Liguria – Giovanni Anania)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.