Libri in Gran Loggia. Scritti di storia e di massoneria

Ricerca storica come recupero della memoria del contributo dato dai liberi muratori al la lotta contro il nazifascismo e per la rinascita democratica dell’Italia e quale fonte d’ispirazione per un rinnovato impegno sui grandi temi della difesa dei diritti umani, delle libertà civili, della laicità della scuola e per la riscoperta, a fronte di risorgenti particolarismi, dell’orizzonte ideale di un’Europa più forte e più giusta.

Nel libro dal titolo “Scritti di storia e di massoneria” ( Tipheret),  che verrà presentato nel corso della Gran Loggia Uniti nelle diversità che si terrà a Rimini l’11, il 12 e il 13 settembre, Santi Fedele, storico e Gran Maestro Onorario, traccia anche il suo personale Cammino iniziatico, unito alla ricerca storica e all’impegno civile, che lo hanno sempre meritoriamente contraddistinto. Fedele, già professore di Storia contemporanea all’Università di Messina, è autore di numerosi saggi, tra cui La Massoneria italiana nell’esilio e nella clandestinità 1927- 1939 (2005), Alessandro Tedeschi, Gran Maestro dell’esilio (2008), Massoneria in Europa, 300 anni di storia (2017), scritto a quattro mani con Giovanni Greco, Massoneria e totalitarismo nell’Europa tra le due guerre (2018), firmato insieme a Marco Cuzzi e Marco Novarino.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.