Le Vie dei Tesori fanno una sorpresa alla città, un weekend in più per scoprire 10 luoghi “bestseller”/Palermo Today

Una “coda” novembrina, da prenotare già sul sito, per chi ha ancora voglia di scoprire, per chi ha trovato alcuni siti gettonatissimi sempre con i turni pieni, per chi vuole godere ancora di bellezza

Sono dieci luoghi che hanno fatto il pieno di presenze e che non tutti sono riusciti a vedere durante il Festival. Dieci luoghi “bestseller” che apriranno le porte per un altro weekend delle Vie dei Tesori, sabato 6 e domenica 7 novembre. È la sorpresa finale del Festival a Palermo, che aggiunge così un altro weekend al suo programma. Alle visite nei dieci luoghi si aggiungeranno anche due visite teatralizzate e quattro passeggiate, repliche di tour sempre sold out sui Beati Paoli, i Florio, il Gattopardo, i Cavalieri e pellegrini. Comporranno una “coda” novembrina, da prenotare già su www.leviedeitesori.com. Per chi ha ancora voglia di scoprire, per chi ha trovato alcuni siti gettonatissimi sempre con i turni pieni, per chi vuole ubriacarsi ancora di bellezza. 

In quattro luoghi le visite saranno come di consueto su prenotazione, con la possibilità per i non prenotati di presentarsi sul posti e di entrare solo nel caso restino posti liberi. Sono la Casa Massonica, il “tempio” ricco di simboli dove si riuniscono “i fratelli”(aprirà domenica dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 17.30); poi la Casina Cinese, lo sfarzoso buen retiro di Ferdinando e Carolina realizzato secondo il gusto esotico del tempo, che aprirà sabato dalle 10 alle 17.20; e i due amatissimi luoghi legati all’acqua, i serbatoi di San Ciroe le sorgenti del Gabriele, quest’anno sempre sold out, che si potranno visitare sia sabato che domenica dalle 10 alle 16.30.

Negli altri luoghi visite con i coupon senza prenotazione: basterà andare agli ingressi e mettersi in fila per fare la visita: sono l’ex Palazzo dei Valguarnera, (sabato e domenica dalle 10 alle 17.20), il complesso di Santa Caterina (due visite diverse alla chiesa sontuosa e al monastero), sabato e domenica dalle 10 alle 17.30.

Il sito in assoluto più amato dal pubblico, Palazzo Costantino,sarà visitabile con orario continuato, nei due giorni dalle 10 alle 21, e così anche l’appena restaurato palazzo Oneto di Sperlinga, ambedue concessi al Festival dal mecenate Roberto Bilotti. Apre le porte la Vignicella della Real Casa dei Matti, il luogo dove è stato allestito un vero e proprio museo sulle esperienze terapeutiche del secolo scorso, aperta sabato e domenica dalle 10 alle 17.30. Infine per Villa Pottino, apertura sabato dalle 10 alle 17, ma si potrà anche partecipare alla visita teatralizzata (domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17) quando Stefania Blandeburgo farà rivivere zia Mimmi, l’ultima abitante della dimora. L’altra visita in costume sarà a Palazzo Alliata di Villafranca, domenica alle 17 e alle 18.30.

Per quel che riguarda le passeggiate,si potrà andare sulle tracce del Gattopardo, tra le due dimore del Principe, sabato alle 10.30; ripercorrere le tappe dei segretissimi Beati Paoli sabato, alle 17; seguire l’antico itinerario dei cavalieri e dei pellegrini, domenica alle 10.15 oppure correre sulle tracce dei Florio, scoprendo come nacque il loro impero economico nella Palermo dell’800: sarà domenica alle 10.30. Tutto prenotabile su www.leviedeitesori.com. 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.