Le scuse di Renzi “con chi si è sentito offeso”. Precisazione del Portavoce su dichiarazioni relative alla Massoneria

“Per anni Renzi è stato tirato in ballo e accusato dell’appartenenza a ogni loggia massonica. Fatto notoriamente falso. Ieri ha solo fatto notare che i Cinque Stelle dopo aver a lungo evocato complotti e nostre appartenenze massoniche hanno finito col candidare un massone”. Così Marco Agnoletti, portavoce del segretario del Pd,  scusandosi con “chi si è sentito offeso”, precisa, in una nota  il senso di alcune affermazioni, una delle quali appunto concernente la Massoneria, fatte ieri in tv da Matteo Renzi, durante la trasmissione Otto e mezzo su La 7 e l’interpretazione che ne hanno data alcuni organi di informazione.



9 commenti a “Le scuse di Renzi “con chi si è sentito offeso”. Precisazione del Portavoce su dichiarazioni relative alla Massoneria

  1. Essere definito Massone è un complimento e non un insulto. Riusciranno a capirlo, intanto non ne facciamo passare una di queste affermazioni. GRAZIE GM

  2. “Nescit vox missa reverti” « Voce dal sen fuggita
    Poi richiamar non vale;
    Non si trattien lo strale
    Quando dall’arco uscì ».
    Un giorno sul pero, un giorno sul melo, nella speranza di non scontentare nessuno. Solitamente si sortisce l’effetto opposto: si scontentano tutti. Potrà parzialmente recuperare soltanto il voto degli iscritti o dei co-interessati. Poca roba.

  3. Non si tratta di un’interpretazione. Ha detto testualmente “massoni” con riferimento alle canddature di 5 stelle, e ammesso che gli sia sfuggito non gli fa certo onore.

  4. Io … non accetto queste scuse … mi sembrano acqua melata. Il Sig. Renzi…gira remore attorno agli ostacoli. Pertanto …avrebbe dovuto fare personalmente in TV. …per come ha fatto in TV le precedenti considerazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.