La “IV Novembre” di Campiglia Marittima ricorda il Fratello Giuseppe Bianchi

La IV Novembre (130) di Campiglia Marittima (Livorno) ha deciso di devolvere il ricavato del tronco della vedova della Tornata dello scorso 16 marzo, che è stato pari a mille euro, alla Fondazione Cielo Stellato Onlus in memoria del Fratello Giuseppe Bianchi, appartenente all’officina e passato all’Oriente Eterno lo scorso 7 febbraio. Bianchi, nato a Bellano (Como) nel 1929, era stato iniziato a Piombino il 29 ottobre del 1959. La sua loggia insieme alle altre logge del territorio lo ricorda con grande affetto, sottolineandone l’impegno profuso negli anni Settanta a rafforzare le colonne del tempio. “Per molti anni –scrivono i suoi Fratelli d’officina- Giuseppe, uomo di specchiata onestà e integrità morale, è stato il punto di riferimento della Massoneria degli Orienti di Piombino e Campiglia Marittima e la sua disponibilità e capacità di unire tutti ha permesso di far prosperare lo spirito di Fratellanza in questo angolo della Toscana”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.