La Fratellanza Fiorentina Onlus nella Fism

La Fratellanza Fiorentina Onlus, che ha al suo attivo numerose iniziative di solidarietà, punta ad allargarsi, a coinvolgere più fratelli e logge possibili, a trasformarsi in Fratellanza Toscana e a entrare nella Fism. “La nostra è una organizzazione i cui affiliati sono tutti appartenenti al  Grande Oriente d’Italia e, come afferma anche il Presidente del Collegio della Toscana Francesco Borgognoni, rappresenta uno strumento operativo fortissimo delle Logge massoniche fiorentine”, ha sottolineato Michele Polacco, che guida l’associazione la cui  storia è ricca di  azioni mirate al sostegno dei più fragili: la massiccia distribuzione di sacchi a pelo ai senzatetto lo scorso Natale, che ha ottenuto il plauso del comune di Firenze, l’arredo di  due  appartamenti a Rovezzano da destinarsi alle famiglie dei ricoverati all’ospedale Meyer; il contributo al dopo scuola per bambini figli di extracomunitari al Galluzzo; il contributo al figlio di un carabiniere aggredito e ferito a  Siena tramite l’Opera Nazionale Carabinieri; il contributo per la donazione – promossa dal Consiglio dei Maestri Venerabili di Firenze – di una Fiat Panda all’Associazione Nazionale Tumori. Attiva nella vita sociale di Firenze, città in cui opera, l’associazione ha partecipato anche a molte iniziative culturali contribuendo al restauro della stele bronzea di G. Dolfi e G. Garibaldi in via Borgo San Lorenzo e della Statua dell’Aurora al museo d’arte moderna di Palazzo Pitti in collaborazione Consiglio dei Maestri Venerabili di  Firenze. Ha sostenuto la realizzazione dei libri “Il Palazzo dei Visacci” edizioni  Polistampa e “ I massoni per le vie di Firenze” edizioni Betti. Oggi spiega Polacco “ l’associazione punta a superare i confini della fiorentinità. Stiamo già pensando a trasformala in Fratellanza Toscana, in quest’ottica i preziosi suggerimenti e le metodologie di lavoro della Fism diventeranno fondamentali per crescere. Costruire solidarietà e trovare risorse è possibile solo di fronte a progetti ambiziosi. La solidarietà dai templi alla società profana, con una attenzione privilegiata alle esigenze e alle difficoltà dei nostri fratelli  e delle nostre Stelle d’Oriente.  L’importante è realizzare progetti che possano portare lustro al Grande Oriente d’Italia. Questo sarà il nostro lavoro nel futuro e avremo bisogno dell’aiuto soprattutto dei maestri venerabili perché solo attraverso di loro troveremo la forza di costruire e realizzare dei sogni. A loro viene sempre rivolto un appello di sensibilità e di impegno nei nostri confronti che poi in definitiva diventerà un sostegno per chi è stato meno fortunato di noi. Quando ho contattato la Fism, da milanese venuto a sciacquare i ‘panni in Arno’ la sorpresa sulla tempistica della risposta mi ha lasciato a bocca aperta. Grazie a nome di tutti gli associati alla Fratellanza Fiorentina Onlus, Fratelli e Stelle d’Oriente, grazie a Moreno Milighetti che mi ha spinto in questa meravigliosa sfida di responsabilità. Grazie al Gran Maestro Aggiunto Sergio Rosso che è entrato subito nel merito del lavoro da fare insieme. Grazie per la Sua stima”.

Spazio della Fism al Palacongessi di Rimini nell'area riservata alla 'solidarietà' in occasione della Gran Loggia 2016
Spazio della Fism al Palacongessi di Rimini nell’area riservata alla ‘solidarietà’ in occasione della Gran Loggia 2016

La Fism, Federazione Italiana di Solidarietà Massonica,  fortemente voluta dal Gran Maestro Bisi e dal Gran Maestro Aggiunto  Sergio Rosso, che la presiede, è stata costituita il 19 novembre 2014, per operare  a supporto delle organizzazioni che si riconoscono nei valori della Massoneria e del Grande Oriente d’Italia e persegue finalità benefiche e umanitarie a sostegno dei più deboli.

(Per qualsiasi informazione ma soprattutto per eventuali segnalazioni la nuova email de la Fratellanza Fiorentina Onlus è la seguente: fratellanzafiorentina@virgilio.it)

 

 

 

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.