La “Aldebaran” di Napoli ha festeggiato i 5 anni dalla fondazione

Gioiello di loggia, retro
Gioiello di loggia, retro

Per i cinque anni dalla fondazione, la loggia “Aldebaran”(1377) di Napoli  il 30 settembre scorso ha tenuto una tornata speciale nel Tempio Radice della Casa Massonica di Napoli. Tantissimi i Fratelli presenti all’evento in rappresentanza delle varie officine della Circoscrizione Campania-Lucania. Ha introdotto i lavori il maestro venerabile Domenico Tescione che, insieme all’ex maestro venerabile Pasquale Loffredo e in un clima di grande emozione, ha tracciato una tavola sul ruolo che da sempre la stella Aldebaran ha avuto nell’individuazione di un percorso di trasformazione in cui la potenza della Luce trionfi sull’ombra delle idee. Dopo gli interventi dei molti presenti, hanno preso la parola il presidente del Consiglio dei Maestri Venerabili di Napoli Lucio d’Oriano, il Presidente del Collegio Circoscrizionale Campania-Lucania Livio De Luca, il Giudice della Corte Centrale Alberto Martone, i Consiglieri dell’Ordine Massimo Biondi e Umberto Limongelli, il Gran Rappresentante del Grande Oriente  Vincenzo Cacace, l’ex Secondo Gran Sorvegliante Giuseppe Troise. Ha concluso la tornata l’intervento del Gran Tesoriere Giovanni Esposito che ha sottolineato come questi primi cinque anni di vita della loggia siano stati produttivi ed improntati sempre al perseguimento costante degli obiettivi di coerenza, perfezionamento interiore e ricerca esoterica. Al termine il maestro venerabile della “Aldebaran” (1377) ha donato, ai fratelli maestri venerabili ed ai dignitari presenti, il nuovo gioiello di loggia, realizzato per l’occasione, con il simbolo dell’officina e la data della fondazione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.