Il 23 novembre a Sassocorvaro si inaugura il Museo dell’Alchimia

Sabato 23, nella cornice della Rocca Ubaldinesca di Sassocorvaro (Pesaro), si inaugurerà un museo della Alchimia, il terzo in Italia dopo la Casa museo dell’alchimista di Valdenogher (Belluno) e il Museo dedicato a Giano Lacinio di Cirò (Crotone).Vale la pena di raccontare la genesi di questo museo: l’11 aprile 2018 si gira a San Leo una puntata di Linea Verde. Conduttore è il popolare personaggio televisivo Patrizio Roversi, che nell’occasione intervista Marco Rocchi (docente all’università di Urbino, già Maestro Venerabile della Loggia Antonio Jorio di Pesaro e studioso di storia della alchimia) sulla figura di Cagliostro. Fuori dal set le chiacchiere si spostano sulla figura di Enrico Guidazzi, alchimista di Cervia da poco scomparso, la cui strumentazione alchemica è stata acquisita dal medico e spagirista bolognese Erus Sangiorgi, che la metterebbe volentieri a disposizione del pubblico e degli studiosi. Rocchi propone allora la Rocca di Sassocorvaro, una vera dimora filosofale (in pianta la rocca ha la significativa forma di tartaruga) voluta dal mago e alchimista Ottaviano degli Ubaldini.A quel punto si giunge a un entusiastico accordo tra il dottor Sangiorgi, la Pro loco di Sassocorvaro e la famiglia di Guidazzi, che decide di mettere anche a disposizione l’intera biblioteca astrologico-alchemica di Enrico. Ora, dopo un anno e mezzo, si inaugura il tutto, con la partecipazione di Patrizio Roversi che converserà, tra gli altri, con Rocchi e Sangiorgi.È previsto anche un momento musicale con il coordinamento artistico della regista Mietta Corli. L’ingresso è gratuito.

In allegato le locandine

2 allegati

ALLEGATI


1 commenti a “Il 23 novembre a Sassocorvaro si inaugura il Museo dell’Alchimia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *