“I fratelli e i profani”. Fulvio Conti racconta “La massoneria nello spazio pubblico”

La massoneria è stata fondata nel 1717 a Londra: nel 2017 ha dunque festeggiato i suoi primi trecento anni di vita. Fin dalle origini questa singolare forma associativa di tipo iniziatico si è diffusa in tutto il mondo, dove i massoni attivi sono oggi stimati intorno ai sei milioni. Nel saggio “I fratelli e i profani” (Pacini editore), Fulvio Conti analizza “La massoneria nello spazio pubblico” (che è il sottotitolo dell’opera), raccontando come la libera muratoria, lungi dall’agire come società segreta, abbia svolto un ruolo importante anche fuori dei templi e come  i “fratelli” si siano mescolati ai “profani” nelle contese politiche, nelle dispute religiose, in quasi ogni ambito della presenza umana nella società civile.

Questo libro getta luce su alcuni di questi aspetti, spaziando dal contesto italiano a quello europeo e internazionale. Ne esce un mosaico di conoscenze che offre sguardi inediti sul fenomeno massonico dal Settecento ai giorni nostri: nuove pagine di una storia suggestiva e ricca di implicazioni che resta in larga parte ancora da raccontare. https://www.pacinieditore.it/prodotto/fratelli-profani-massoneria-spazio-pubblico/

Scheda

Fulvio Conti è ordinario di Storia contemporanea all’Università di Firenze, dove presiede la Scuola di Scienze Politiche “Cesare Alfieri”. Fra i suoi libri, Storia della massoneria italiana. Dal Risorgimento al fascismo e Massoneria e religioni civili, entrambi editi dal Mulino. Per Pacini Editore ha pubblicato Italia immaginata. Sentimenti, memorie e politica fra Otto e Novecento.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.