Gran Loggia 2016, appuntamento con la solidarietà

Solidarietà e diritti-doveri verso i più deboli sarà anche il tema della mostra multimediale che verrà allestita in Gran Loggia dalla Federazione Italiana di Solidarietà Massonica (Fism), organismo nato nel novembre del 2014 e presieduto dal Gran Maestro Aggiunto Sergio Rosso, la cui mission è quella di mettere in rete le organizzazioni di volontariato di ispirazione liberomuratoria e aiutarle a superare problemi e ostacoli burocratici per realizzare i loro obiettivi, che sono quelli di intervenire a sostegno dei più fragili. Il progetto sta diventando sempre più “una bella realtà”, come l’ha definita il Gran Maestro Stefano Bisi, che “sta coinvolgendo tanti liberi muratori”. Tra le iniziative messe in campo quella della Odontoiatria sociale, un esempio unico e inimitabile nel panorama socio-sanitario nazionale anche di partnership con le amministrazioni pubbliche. Un modello, che sperimentato per la prima volta dagli Asili Notturni di Torino, si sta espandendo. È accaduto a Camerano, nelle Marche, dove è stata aperta una filiale della Onlus piemontese, destinata alle cure odontoiatriche gratuite di tipo assistenziali. A Sassari, dove la Casa della Fraterna Solidarietà, fortemente voluta da Aldo Meloni, ha raggiunto prestigiosi risultati tagliando nel 2015 il traguardo delle 600 protesi, “600 sorrisi in regalo”, come hanno titolato i giornali. A Taranto dove l’Associazione Europa 1444 ha inaugurato il 22 gennaio 2015 studi dentistici per le fasce meno abbienti e dove sono anche operativi i dentisti dell’Associazione Asili Notturni, fondata da Gianfranco Troise Mangoni. Tanti i progetti analoghi in fieri, tra cui uno a Massa Marittima, dove il Comune ha già garantito ai Fratelli locali in commodato d’uso e un altro a Perugia. Senza considerare le iniziative messe in campo da Liborius Ceran di Cesenatico e Luca Levrini di Como che sono diventati un punto di riferimento per aiutare i fratelli odontoiatri, aderenti alla Fism, a usufruire gratuitamente di un dispositivo odontoiatrico fondamentale per consentire ai bambini una corretta crescita del volto e per attivare la collaborazione sul territorio con Croce Rossa e assessorati. I riscontri sono molto positivi a conferma di quanto siano importanti iniziative sociali di questo genere e di quanto siano percepite positivamente anche dal mondo delle istituzioni. “Promuovere l’amore per il prossimo e il sostegno ai più fragili – tiene a ricordare il Gran Maestro Aggiunto Sergio Rosso – rientra a pieno diritto nella nostra identità massonica che confluisce inevitabilmente nel termine ‘solidarietà’ che meglio rappresenta il nostro agire, frutto di un lavoro interiore che fa maturare in ognuno di noi il naturale intento di dare un senso compiuto al significato ‘fratellanza e uguaglianza’ alla luce della libertà”. Nella giornata del 2 aprile si terrà al Palacongressi la riunione dei soci della Fism e alle 18,30 un’assemblea con tutti i rappresentanti delle associazioni di volontariato massonico.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.