E’ dedicata a Plautilla, che nel Seicento progettò la prima Villa il Vascello, l’ultimo romanzo “L’Architettrice” di Melania Mazzucco

E’ dedicato a Plautilla (Roma, 13 agosto 1616 – Roma, 13 dicembre 1705), l’artista che progettò la prima Villa il Vascello, dove oggi ha sede il Grande Oriente d’Italia, l’ultimo romanzo di Melania Mazzucco, “L’architettrice” (Einaudi), un romanzo storico, che svela i segreti di questo straordinario personaggio femminile, che riuscì, sia pure in tarda età, a realizzare il suo sogno di esercitare una professione ritenuta maschile. A lei si deve la costruzione della residenzo di Porta San Pancrazio, che venne distrutta quasi completamente durante l’assedio francese alla fine della Repubblica Romana del 1849.Una speciale su Villa Il Vascello, da 40 anni Casa madre dal 1980 della nostra Comunione, è stato realizzato per lo storico anniversario da Massonicamente (Maggio – Agosto 2020)  Leggi qui

Scheda

Melania Mazzucco  è autrice di romanzi tradotti in 27 Paesi e ha vinto nel 2003 il Premio Strega con il romanzo “Vita”. Tra le sue numerose opere, tutte di grande successo Il bacio della Medusa, La camera di Baltus, Lei così amata, Un giorno perfetto dal quale è stato tratto il film di Ferzan Özpetek, La lunga attesa dell’angelo (Premio Bagutta), Limbo (Premio Grinzane Bottari Lattes), Il bassotto e la Regina, Sei come sei (Franco Cuomo International Award 2014)  e  Il museo del mondo, un viaggio in 52 quadri nella storia dell’arte. Ha scritto inoltre opere teatrali e radiofoniche, racconti e reportage apparsi fra l’altro su “Il Sole-24 ore” e “Il Corriere della Sera”. Collabora con il quotidiano “La Repubblica”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.