Donazione della Loggia Mimosa di Bordighera a sostegno dei progetti di inserimento dei disabili

Ancora concretezza, spirito di servizio, attenzione per l’altro e buona volontà fraterna dall’imperiese massonico: infatti, domenica 3 dicembre  presso la sede del Centro Sociale SPES di Ventimiglia è stata celebrata – alla presenza del sindaco Enrico Iaculano – la Giornata Internazionale dell’Handicap, evento riconosciuto a livello internazionale, e nel corso della cerimonia, alla presenza di un folto pubblico, è stato consegnato alla Associazione onlus un assegno di quattromila euro (€ 4000/00) dalla loggia ‘Mimosa’ (985) di Bordighera del Grande Oriente d’Italia. Il contributo dei Fratelli andrà a sostegno dei progetti di inserimento lavorativo in cooperativa sociale di persone con disabilità. In rappresentanza della Loggia ‘Mimosa’ erano presenti i Fratelli Stefano Ambrogio, Mario Tarducci, Giovanni Govoni, Elio Ballestra, Giuseppe Agate e Vincenzo Russi, i quali si sono poi fermati a pranzo, ospiti della SPES e del suo presidente Matteo Lupi. Iniziative come questa della Loggia ‘Mimosa’ rendono onore al Grande Oriente d’Italia e testimoniano il proficuo lavoro svolto dall’Istituzione massonica: quando è tale, in effetti, il risultato è presto evidente anche per il territorio (inteso nella sua totalità geografica e morale) di cui la loggia è comunque espressione e rappresenta la migliore apertura alla società. Porte aperte del Tempio massonico, dunque, non solo per accogliere ma pure per uscire, andare incontro alle necessità primarie di chi ha bisogno: ecco la Massoneria, a un tempo speculativa e operativa, che piace.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.