Corso di Storia della Massoneria all’universita’ di Bologna Primo Levi. Il messaggio agli studenti del Gran Maestro

Al via dal 9 ottobre presso l’Università Primo Levi di Bologna un corso di storia della Massoneria, che e’ stato inserito tra le offerte formative dell’Anno Accademico da poco iniziato. Nel programma di studi, curato dal professor Raffaele K. Salinari e intitolato “La Massoneria, storia di un’istituzione misconosciuta”, numerosi gli argomenti di approfondimento: storia della Massoneria, simbolismo dei liberi muratori, rapporti dell’istituzione con le filosofie più antiche e le  biografie dei massoni che hanno fatto la Storia. Le lezioni, otto più una visita guidata, si tengono il venerdì dalle 9,30 alle 11,30 nella sede dell’ateneo via Azzo Gardini 20/A/B/C.

Ecco il messaggio che il Gran Maestro Stefano Bisi ha inviato agli studenti in occasione dell’avvio del corso:

“Per tanti di Voi inizia oggi un viaggio affascinante ed impegnativo nel mondo della Massoneria grazie al corso avviato da quest’anno dall’Università Primo Levi di Bologna, cui va il plauso del Grande Oriente d’Italia di Palazzo Giustiniani. Si tratta di una bella e lodevole iniziativa per chi vuole cercare di capire e conoscere, senza pregiudizi e falsi stereotipi, la Storia, la missione, la finalità della più grande scuola iniziatica universale. La Massoneria ha sempre parlato e continua a parlare all’Uomo attraverso il messaggio dei suoi innumerevoli e profondi simboli e la sua funzione è da sempre quella di elevare ogni essere per migliorare se stessi e l’Umanità. Sono certo che questo corso saprà mettere nella giusta luce il ruolo della Libera Muratoria ed in particolare i sublimi valori del trinomio in cui sono impresse le ineguagliabili parole di Libertà, Uguaglianza e Fratellanza. Vi auguro Buon lavoro e un proficuo studio del libero pensiero e degli alti ideali che ancora oggi fanno della Massoneria uno splendente Faro che cerca di illuminare l’Umanità”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *