Bisi: MASSONERIA: GRANDE SUCCESSO PER EVENTI DELLA GRAN LOGGIA 2020/Adnkronos

20:00, 14/9/2020] Bisi: MASSONERIA: GRANDE SUCCESSO PER EVENTI DELLA GRAN LOGGIA 2020 =

Roma, 14 set. (Adnkronos) – Grande successo degli eventi pubblici

della Gran Loggia 2020 del Grande Oriente d’Italia di Palazzo

Giustiniani. Da venerdì 11 a domenica 13 settembre ha avuto luogo al Palacongressi

di Rimini la manifestazione che Stefano Bisi, Gran Maestro del Grande

Oriente d’Italia di Palazzo Giustiniani e giornalista-scrittore, ha

voluto chiamare ”Uniti nelle Diversità”. L’incontro si è articolato

tra eventi pubblici, aperti a tutti, ed eventi rituali, ai quali

possono partecipare solo i Fratelli Maestri accreditati o i Maestri

Venerabili delle 823 Logge del Goi presenti in tutte le province del

Paese; il Goi, con oltre 23.000 Fratelli, è la più antica, storica,

gloriosa e numerosa Gran Loggia d’Italia e quest’anno festeggia i 215

anni dalla costituzione, avvenuta in Milano nel 1805.

      Il Gran Maestro Stefano Bisi ricorda, nell’elegante pieghevole

illustrativo della Gran Loggia, che viviamo in un momento di gravi

rigurgiti di intolleranza e di razzismo che dividono l’umanità,

ricorda l’art. 3 della Costituzione della Repubblica Italiana che

afferma con forza il principio dell’uguaglianza nella diversità,

propone la parola diversità al plurale perché mira a evidenziare il

valore della fratellanza che lega fra loro gli esseri umani, che

vivono sotto lo stesso meraviglioso cielo stellato. E poi le

differenze sono fonte ricca di nutrimento per tutta l’umanità, un

patrimonio che le discriminazioni, figlie del pregiudizio, rischiano

di disperdere e nullificare, un valore che deve unirci tutti non

dividerci, come i preziosi chicchi della Melagrana, che campeggia su

una delle colonne dei Templi massonici.

      (segue)

Sig/Adnkronos)

ISSN 2465 – 1222

14-SET-20 19:55

[20:00, 14/9/2020] Bisi: ADN1962 7 CRO 0 DNA CRO NAZ

      MASSONERIA: GRANDE SUCCESSO PER EVENTI DELLA GRAN LOGGIA 2020 (2) =

      (Adnkronos) – Al mattino di venerdì 11 sono state inaugurate: la

Mostra su Il Razzismo coloniale durante il regime fascista a cura del

Servizio Biblioteca Sala del Castello e Omaggio a Fellini (1920-93) a

cura di Fausto Casi in collaborazione con il Mumec, che hanno avuto

numerosissime presenze e tra gli altri la commossa partecipazione

della nipote del grande Regista.

      La visita all’Associazione Italiana di Filatelia Massonica che ha

festeggiato i 20 anni di attività, ha permesso di ammirare l’emissione

filatelica di due francobolli da 0,77 euro, uno per celebrare la Gran

Loggia 2020 e l’altro In memoria e in ricordo delle vittime del

Covid-19; infine una cartolina con francobollo per i venti anni della

Aimf. Il convegno successivo Afrofobia Razzismi vecchi e nuovi ha

visto la partecipazione di numerosi e interessanti relatori

determinando il giusto raccordo con la documentazione originale

storica della Biblioteca. A seguire, l’entusiasmante documentario La

breccia di Porta Pia che ricorda il XX settembre di 150 anni fa. Il

Gran Maestro e il GOI continuano a commemorare il 20 settembre 1870,

dapprima festa nazionale poi revocata nel 1930 a seguito dei Patti

Lateranensi.

      Dopo l’apprezzato concerto di Diego Campagna alla chitarra e di Olesya

Rusina al violino Tra Paganini e Morricone ha luogo l’evento clou

della Gran Loggia: l’Allocuzione del Gran Maestro Stefano Bisi che in

sintesi e nei tratti salienti si espresso così.

      (segue)

      (Sig/Adnkronos)

ISSN 2465 – 1222

14-SET-20 19:55

[20:00, 14/9/2020] Bisi: ADN1963 7 CRO 0 DNA CRO NAZ

      MASSONERIA: GRANDE SUCCESSO PER EVENTI DELLA GRAN LOGGIA 2020 (3) =

      (Adnkronos) – ”Uniti nelle diversità sul vascello dei coraggiosi:

ringrazio tutti di esserci, rimarco la presenza molto numerosa che

dimostra quanto l’evento sia atteso e apprezzato. Rinnovo la

gratitudine mia e della Giunta. La Gran Loggia è stata sentita e

aspettata nonostante le paure del mostro virale. C’è voluto coraggio,

sentimento che etimologicamente origina dal cuore e che ci fa superare

le paure e affrontare il domani con l’ottimismo necessario alla

costruzione della Grande Opera. Era grande il desiderio di ritrovarci

in Gran Loggia e alle stelle cadenti che abbiamo osservato nelle notti

di luglio abbiamo chiesto questo, perché cred…

[20:00, 14/9/2020] Bisi: ADN1964 7 CRO 0 DNA CRO NAZ

      MASSONERIA: GRANDE SUCCESSO PER EVENTI DELLA GRAN LOGGIA 2020 (4) =

      (Adnkronos) – Nel pomeriggio di sabato 12 l’evento più atteso è stato

l’intervento in video-conferenza del Prof. Paolo Savona, noto

economista, professore universitario, Presidente Consip, già ministro

della Repubblica il quale ha intrattenuto gli astanti su Economia

italiana nel mondo. L’inizio del suo intervento è stato scioccante

rappresentando la situazione economica dell’Italia e del mondo è in

preda a sette cigni neri di Nassym Taleb, esperto di matematica

finanziaria e autore di un saggio focalizzato sulla imprevedibilità

della sorte, sul cigno nero che consiste in un evento imprevisto e

imprevedibile di grande portata e sul capire come porsi nei confronti

della casualità che governa il mondo. Afferma Savona che i sette cigni

neri sono: finanza innovativa, ‘moneta gratis’, lockdown sanitario,

indebitamento pubblico ingravescente, ‘pranzi gratis’, globalizzazione

incalzante con recente inversione di tendenza, innovazione tecnologica

pressante e controllo della info-sfera.

      Il problema che si pone è che il denaro, invece di stimolare gli

investimenti, rischia di essere impiegato nell’assistenza e che la

politica monetaria ha preso il sopravvento sulla politica finanziaria:

non è pensabile che la moneta sia sottoposta alla finanza. Bisogna

difendere il risparmio che indirizza verso la produzione.

      A chiusura della Gran Loggia il delizioso convegno Il segno come

viaggio dell’anima che ha visto come relatori Dino Fioravanti,

commovente Bibliotecario del GOI e custode della dotta memoria storica

della Istituzione, il brillante iconografista e iconologo Mino

Gabriele di Udine, Eugenio Viola e Filippo Pergola, acuto e

coinvolgente psicoterapeuta analista di Tor Vergata. La conclusione

del Gran Maestro Stefano Bisi è stata che questo evento ha confermato

la coesione, l’attaccamento e l’unità nel Goi, l’amore fraterno che

cementa i Fratelli e si è compiaciuto per l’interesse manifestato dai

visitatori per gli eventi di elevato valore culturale e morale

offerti.

      (Sig/Adnkronos)

ISSN 2465 – 1222

14-SET-20 19:55



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.