10 marzo. Il pensiero ai fratelli passati all’Oriente Eterno

Il 10 marzo è il giorno in cui i massoni, nell’anniversario della morte di Giuseppe Mazzini, celebrano la memoria dei tanti fratelli che non sono più fra di noi ma il cui ricordo è più che mai vivo nel cuore e nella mente di chi li ha conosciuti e li ha avuti accanto fra le colonne.
A questi fratelli che tanto hanno fornito ai principi di Libertà, Uguaglianza e Fratellanza e che con le loro azioni hanno dato lustro al Grande Oriente d’Italia va il nostro affettuoso pensiero e la nostra immensa gratitudine. Essi non hanno più la parola ma la loro presenza è viva e intatta e continua a illuminare il cammino di chi oggi lavora al Bene dell’Umanita’. Loro ora operano nella Gran Loggia dell’Oriente Eterno, noi continuiamo a farlo con gioia, orgoglio, tolleranza e amore fra le colonne del Tempio. Loro sono in noi e noi siamo in loro, uniti nell’eggregore e forti negli ideali che ci hanno tramandato. Sempre fieri di essere massoni e di seguirne con umiltà, forza e coraggio il luminoso esempio.



1 commenti a “10 marzo. Il pensiero ai fratelli passati all’Oriente Eterno

  1. Il Pensiero di Giuseppe Mazzini è un Farò nell’oscurità di questi tempi. Ci invita all’azione, al coraggio , alla passione e all’ottimismo della Volontà .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *