Vita e opere del massone Giacomo Casanova. Incontro a Pesaro il 2 giugno

Casanova 1788, Incisione di Berka, inserita
nel frontespizio dell’ Icosameron (1788)

Domenica 2 giugno, a Pesaro, nell’ambito della manifestazione “Caprile illuminata”, Marco Rocchi e Davide Riboli, esponenti della loggia pesarese “Antonio Jorio” (1042) del Grande Oriente d’Italia, terranno una relazione dal titolo “Posso solo dire di aver vissuto. La vita e l’opera di Giacomo Casanova”. La settecentesca Villa Caprile, sede della manifestazione, è una cornice particolarmente adatta all’argomento, visto che ospitò lo stesso Casanova. All’epoca, proprietario della dimora era Carlo Mosca Barzi, colui che con ogni probabilità portò per primo la Massoneria a Pesaro. L’intervento, che avrà inizio alle 19 e 30, ripercorrerà alcuni aspetti della personalità di Casanova, la sua appartenenza massonica, le sue caratteristiche di uomo di cultura, e affronterà infine un’importante opera dal simbolismo chiaramente massonico, “L’icosameron”. Subito dopo l’intervento di Riboli e Rocchi è previsto – alle ore 20 e 15 sempre a Villa Caprile – un concerto spettacolo dal “Flauto Magico” di Mozart.

ALLEGATI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.