Undici gennaio duemilaquindici, a Parigi l’abbraccio del mondo

Gran Maestro Bisi: “Noi Massoni abbiamo il Dovere e la Forza necessaria per difendere la Libertà minacciata in tutte le sue forme. Noi portatori di pace e di tolleranza da secoli”.

Il Gran Maestro Stefano Bisi si rivolge a tutti i Liberi Muratori del Grande Oriente d’Italia nel giorno storico vissuto l’11 gennaio a Parigi che ha ricevuto l’abbraccio del mondo.

“Carissimi Fratelli, in questo momento di grande dolore per la Francia e per il mondo intero che ha vissuto attonito e sgomento la tragedia e i vili assassini di Charlie Hebdo, dove hanno perso la vita anche tre nostri fratelli, del poliziotto, di una vigilessa e degli ebrei che si trovavano all’interno del supermercato a Vincennes, non possiamo non avere paura di fronte a questi barbari fondamentalismi che minacciano l’Umanità e vogliono mettere in discussione principi e valori per noi sacri come quello della Libertà. Libertà d’espressione, Libertà di critica, Libertà religiosa e Libertà della Vita. Non si può togliere la vita a delle persone in nome di nessuna religione, nessun colore, nessuna razza, nessun ideale. Chi intende perseguire questi obiettivi non è un terrorista ma è solo un bieco criminale dell’Umanità.

Noi Massoni abbiamo il Dovere e la Forza necessaria per difendere la Libertà minacciata in tutte le sue forme. E non abbiamo paura di affrontare con grande senso di responsabilità ed equilibrio nelle parole e nelle azioni il punto critico che la comunità internazionale sta vivendo. Noi siamo portatori di pace e di tolleranza da secoli e non siamo disposti ad accettare un mondo dove parole come guerra, terrorismo, crimine, violenza diventino sempre più usate ed applicate da mani irresponsabili e travolgano tutto facendo precipitare l’uomo nell’abisso del terrore.

Carissimi Fratelli, accendiamo una candela e stringiamoci tutti in un’ideale catena nel ricordo delle vittime e in segno di solidarietà alle famiglie ed al popolo francese. Battiamoci sempre contro le forze oscure che vogliono travolgere la Libertà ed irrigidire il mondo in forme sempre più lontane dalla vita. Facciamo con forza e vigore Comunità, riconoscendo sempre l’Altro e le sue diversità in un sereno e costruttivo confronto, così come la Massoneria ha sempre fatto accogliendo all’interno delle Officine uomini e culture totalmente diverse. Leggiamo insieme e meditiamo la bellissima poesia del fratello Kipling dal titolo “La mia Loggia madre” che è un vero esempio di fratellanza, di Cosmopolitismo, di Tolleranza per tutti. E non permettiamo che il “sonno della ragione” crei altri mostri. Per la Libertà e nella Libertà.

Da Villa il Vascello, Roma, 11 gennaio 2015

 

Kipling e la sua Loggia Madre, per Gran Maestro “esempio di fratellanza, di cosmopolitismo, di tolleranza per tutti”

Cordoglio del Grande Oriente per i Fratelli morti nella strage di Charlie Hebdo

Stragi Parigi. Il Gran Maestro della GLNF ringrazia le obbedienze di tutto il mondo per i messaggi ricevuti

“Strage Charlie Hebdo. Messaggio del Gran Maestro Bisi al Gran Maestro francese Servel

Strage Charlie Hebdo. Il Grande Oriente vicino al popolo francese condanna il barbaro attacco



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.