Totalitarismi tra le due guerre. Il 15 giugno l’incontro mensile nella casa massonica di Torino

“I totalitarismi tra le due guerre. Una riflessione” è il tema che sarà discusso il 15 giugno nel nuovo incontro organizzato dal Collegio Circoscrizionale di Piemonte-Valle d’Aosta del Grande Oriente d’Italia, nella casa massonica di Torino (Piazza Vittorio Veneto 19), nell’ambito dei suoi incontri culturali mensili aperti a tutti. La conferenza avrà inizio alle ore 17 e l’ingresso è libero fino a esaurimento posti. Intervengono all’incontro tre accademici, docenti di Storia Contemporanea: Marco Curzi dell’Università Statale di Milano, Santi Fedele dell’Università di Messina e Marco Novarino dell’Università di Torino.

“Nell’Europa tra le due guerre – spiegano gli organizzatori – la diffusione del fenomeno totalitario procedette di pari passo con quello dell’avversione alla Libera Muratoria e della persecuzione dei suoi aderenti. Una storia che ha colpito anche altre minoranze e coloro che non vollero adeguarsi al pensiero dominante. Attraverso una attenta analisi storica si cercherà di comprendere gli aspetti che caratterizzano il totalitarismo e quale fu l’acqua di coltura per la sua affermazione.

Info e prenotazioni: eventiculturali@goipiemonte-aosta.it

I relatori

Marco Cuzzi. Insegna Storia Contemporanea all’Università Statale di Milano. Si occupa di storia del confine orientale d’Italia, della dimensione internazionale del Fascismo e di storia dei Balcani nel Novecento, con particolare riferimento alla Jugoslavia. Recentemente ha pubblicato “Dal Risorgimento al Mondo nuovo. La massoneria italiana nella Prima Guerra mondiale”.

Santi Fedele. Insegna Storia Contemporanea all’Università di Messina. Si è dedicato allo studio dei partiti e dei movimenti politici del Novecento italiano con particolare riferimento ai filoni della democrazia laica e repubblicana e del socialismo libertario. Tra i suoi lavori “La massoneria italiana nell’esilio e nella clandestinità (1927-1939)”.

Marco Novarino. Insegna Storia Contemporanea all’Università di Torino. Si è prevalentemente dedicato allo studio della Spagna contemporanea, del movimento libertario internazionale e dei rapporti tra massoneria e partiti politici. Recentemente ha pubblicato “Compagni e liberimuratori. Socialismo e massoneria dalla nascita del Psi alla Grande Guerra”.

ALLEGATI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.