Torino 1 ottobre 2009 – Massoneria; Solidarietà: Gran Maestro Raffi “ogni uomo bene inestimabile che va preservato e tutelato nel bisogno”.

Sabato 3 ottobre in mattinata inaugurazione nuovi locali dell’Associazione Piccolo Cosmo e visita Asili Notturni Umberto I°; nel pomeriggio riunione rituale congiunta di tutte le Logge del Piemonte e della Valle d’Aosta.
Il 23 e 24 ottobre celebrazioni per il 150° della Loggia Ausonia.

Torino 1 ottobre 2009. “In una società incentrata sulle logiche dell’arido profitto, realtà come quelle degli Asili Notturni e del Piccolo Cosmo testimoniano che ogni uomo è un bene inestimabile che va preservato e tutelato nel bisogno con disinteresse e, soprattutto, nel rispetto della propria dignità. I Liberi Muratori sono da sempre animati dal desiderio di aiutare concretamente chi soffre, senza nulla chiedere, con discrezione, ma soprattutto, rispettando la dignità di ogni uomo in quanto partecipe di uno stesso destino, al di fuori delle vicende contingenti che lo costringono a chiedere aiuto”.

Lo ha detto l’avvocato Gustavo Raffi, Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia di Palazzo Giustiniani, che sarà a Torino, sabato prossimo 3 ottobre, per l’inaugurazione dei nuovi locali ristrutturati dell’Associazione “Piccolo Cosmo”, in Via Ormea 119, sede anche degli “Asili Notturni Umberto I°”.

Piccolo Cosmo, un progetto di solidarietà del Grande Oriente d’Italia, è la più importante – per numero di letti – associazione italiana che offra accoglienza gratuita ad ammalati e ai loro familiari che si trasferiscono a Torino per cure mediche – principalmente oncologiche – in particolare all’Ospedale Infantile Regina Margherita o all’Istituto per la Ricerca sul Cancro di Candiolo.
Con le sue tre strutture a Torino e Stupinigi mette a disposizione 65 posti letto in camere con bagno, uso di cucina e spazi comuni per la socializzazione.

Di antica tradizione tra le iniziative massoniche di solidarietà sono gli “Asili Notturni Umberto I°”, associazione che dal 1886 offre ricovero ai senza tetto.
Grazie al contributo delle Logge di Torino del Grande Oriente d’Italia, sono circa 8mila le persone, giovani e anziani che ogni anno ricevono alloggio gratuito; circa 20mila i pasti che vengono distribuiti; oltre 700 le visite mediche offerte negli ambulatori che forniscono servizi di medicina generale e in quello per la cura delle emergenze odontoiatriche.

Una giornata ricca di iniziative per i Liberi muratori quella di sabato prossimo a Torino. Dopo la visita agli Asili notturni, infatti, nel pomeriggio, alle ore 14, si terrà la riunione rituale, “tornata”, in gergo massonico, di tutte le Logge del Piemonte e della Valle d’Aosta, che ogni anno si svolge nel capoluogo piemontese.

Il 2009 è un anno importante per il Grande Oriente d’Italia e per la Massoneria del Piemonte. Si celebra infatti il 150° anniversario della fondazione della loggia “Ausonia”, che venne istituita con l’ambizioso progetto di costituire un organismo massonico in un Italia unita sotto il nome dei Savoia.
Momento significativo delle celebrazioni, il Convegno di studi “Massoneria e Unità d’Italia, la rinascita della Libera Muratoria nella Torino del 1859” in programma il 23 e 24 ottobre prossimi all’Archivio di Stato in Piazza Castello.
“I nostri padri fondatori – sottolinea il dottor Marco Jacobbi, Presidente del Collegio del Piemonte e della Valle d’Aosta – misero allora in gioco la vita per gli ideali di libertà, uguaglianza e fratellanza attraverso i quali fondare una Italia unità. E’ nostro dovere onorare la loro memoria e quella di tutti i Liberimuratori che, in questi 150 anni, hanno dimostrato con il loro operato i valori fondanti della nostra Istituzione”.

Silvia Renzi, 338 2366914
comunicazione e rapporti con la stampa



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.