Tanti grandi nomi per i trecento anni della Massoneria | Il Messaggero Umbria

Sfilata di autorità a partire dal sindaco Andrea Romizi che nel suo intervento di saluto si è detto «orgoglioso e convinto di partecipare a questa pubblica assemblea che apre la strada al metodo del confronto aperto». Poi Romizi ha stigmatizzato l’atto incivile perpetrato la notte prima quando alcuni ignoti hanno portato via la corona d’alloro che i massoni avevano appeso al monumento commemorativo degli storici fatti perugini in borgo XX giugno. Insieme al sindaco, apprezzate da Castiglioni anche le presenze dei due magnifici rettori delle università italiana Franco Moriconi e per stranieri Giovanni Paciullo, presenze che ha considerato come la testimonianza del legame che può favorire la cultura.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.