Una statua per Geminiani, musicista e massone | La Nazione Lucca

Bozzetto della statua di Geminiani
Bozzetto della statua di Geminiani

Un altro tributo ad un famoso musicista lucchese. Dopo Catalani, Puccini e Boccherini è la volta di Francesco Xaverio Geminiani, nato a Lucca nel 1687 e morto a Dublino nel 1762, e che fra l’altro è stato anche il primo massone lucchese italiano della storia moderna. Una statua che lo raffigura sarà collocata in piazza Guidiccioni, grazie all’opera dell’artista Nicola Domenici di Viareggio che nel 2015 ebbe occasione di esporre le sue opere nella casa del Boia offerta a titolo gratuito dall’Opera delle Mura per un mese e organizzata dalla Loggia massonica di Lucca Francesco Geminiani. L’opera, a grandezza naturale e in marmo di Carrara, ritrae il maestro violinista mentre con la mano destra tiene il violino sul petto e con la sinistra l’arco lungo il fianco. Il bozzetto è stato consegnato nei giorni scorsi al Comune e ora, dopo il via libera della giunta comunale, l’amministrazione procederà nella richiesta di autorizzazione da parte della Soprintendenza, per arrivare a collocare la statua in piazza Guidiccioni la prossima primavera. L’opera, si legge in un comunicato di palazzo Orsetti, verrà donata al Comune dall’associazione culturale Francesco Xaverio Geminiani di Lucca. «Lucca città della musica commenta il sindaco Alessandro Tambellini che ha curato in prima persona l’acquisizione del monumento – rende omaggio con questa realizzazione a uno dei suoi grandi musicisti, che insieme al maestro Puccini, a Boccherini e a Catalani, costituiscono le punte di diamante di un milieu artistico-culturale di grandissima qualità, riconosciuto a livello mondiale».

ALLEGATI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.