Sonate di Mozart. L’intervista ad Andrea Castagna – La Città di Teramo

Da due anni e mezzo gira il mondo per accompagnare col suo violino José Carreras. Con la violinista Grazia Raimondi sta realizzando l’integrale dei duetti di Giovanni Battista Viotti (impresa unica a livello internazionale, mai realizzata prima da nessun altro) e da pochi giorni è uscito per l`etichetta Wide Classique il cd registrato col pianista Lorenzo Bavaj, il primo della serie (in quattro volumi) che porterà alla pubblicazione dell’integrale delle Sonate per pianoforte e violino di Wolfgang Amadeus Mozart. Sono davvero tante le novità che fanno capo ad Andrea Castagna, che per di più, a partire dal 1° maggio, sarà protagonista di una trasmissione su Radio Vaticana. Abbiamo intervistato il violinista teramano per fare il punto sui nuovi traguardi di un percorso musicale che oramai può essere a buon diritto considerato per quel che è: una carriera in ascesa.

Gran Loggia 2016 del Grande Oriente d'Italia. Il concerto del 2 aprile al Palacongressi di Rimini.
Gran Loggia 2016 del Grande Oriente d’Italia. Il concerto del 2 aprile al Palacongressi di Rimini.

È appena uscito il primo dei cd con i quali tu e Lorenzo Bavaj registrerete l’integrale delle sonate per pianoforte e violino di Mozart… «Il progetto sarà realizzato tutto con Lorenzo Bavaj. Ho l’onore di averlo come mio pianista, anzi, sono io che sono il suo violinista. Lorenzo è da trent’anni sulla scena internazionale come pianista di José Carreras e ha avuto rapporti con i più grandi interpreti. Questo nostro ciclo s’inserisce in un discorso molto ampio. Tutti i più grandi hanno inciso le sonate per pianoforte e violino di Mozart, perciò ci immettiamo in un orizzonte di confronto estremamente ampio. E una sfida sicuramente diversa da quelle che sinora ho affrontato a livello discografico, sia con Haydn che con Viotti. Le sonate di Mozart rientrano in un contesto completamente diverso e proprio per questo il progetto è una sfida che ci stimola moltissimo. Anche per questa ragione sono molto contento che sabato scorso, al Palacongressi di Rimini, dove con Lorenzo abbiamo eseguito le sonate al concerto organizzato dal Grande Oriente d’Italia per l`appartenenza liberomuratoria di Mozart, ci fossero ottocento persone»… (articolo di Simone Gambacorta) continua

ALLEGATI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.