Roma 8 settembre 2011 – (ANSA) Ricatto Premier: Grande Oriente, Lavitola non più iscritto

Valter Lavitola non è iscritto al Grande Oriente d’Italia. La precisazione arriva dalla Gran Segreteria in relazione alle affermazioni de ‘Il Fatto Quotidiano’ oggi in edicola che nel servizio ‘Camorra, massoni e craxiani, vita di un uomo detto Valterino’ afferma che Valter Lavitola, politico, giornalista, direttore ed editore di quotidiani, qualificato come ‘rampante faccendiere lucano attivissimo nel backstage del potere’, sarebbe iscritto al Grande Oriente d’Italia.

La Segreteria del Grande Oriente puntualizza in una nota che “Valter Lavitola, classe 1966, diviene apprendista del Grande Oriente d’Italia l’8 novembre 1990, all’età di anni 24 – numero di brevetto 45108. Non lascia memoria di sé‚. E’, infatti, ancora apprendista quando se ne esce con lettera di ‘assonnamento’, ovvero di dimissioni dall’Obbedienza, in data 27 dicembre 1994. Da allora le nostre strade si sono definitivamente separate, e sono trascorsi 17 anni”. “Poiché‚ non crediamo che l’articolista intendesse rimproverargli un ‘peccato di gioventù’ – sottolinea la Gran Segreteria- il Grande Oriente respinge, anche stavolta, vecchi teoremi. Per citare il grande Ernesto Nathan: ‘non c’è trippa per gatti'”.

(ANSA) 8 SET 2011



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.