Roma 3 maggio 2011 – (Esperienza Italia 150°) Dal Piemonte per l’Italia e oltre.

Il ruolo della Massoneria per rinascita multiculturale del Mediterraneo.

La massoneria piemontese ha contribuito in modo significativo alla nascita dello stato unitario e al progetto di costruzione della nazione. All’interno di questo progetto la massoneria piemontese si distinse per una spiccata vocazione alla solidarietà internazionale attraverso l’aiuto ai popoli oppressi e con l’impegno profuso per l’arbitrato internazionale e per la pace.
Erede di questo passato il Grande Oriente d’Italia guarda al futuro, guarda a quel Mare Nostrum in cui l’Italia storicamente è stata nei secoli, con fortune alterne, una protagonista essenziale.
Il Mediterraneo, culla della civiltà e delle più importanti religioni monoteistiche, ha sempre rappresentato nell’immaginario collettivo il luogo d’incontro tra l’Occidente e l’Oriente.
Ma sulle sue rive hanno vissuto e vivono popoli diversi per razza, lingua, cultura e religione che spesso, troppo spesso in passato,  si sono scontrati armi alla mano in nome di una supremazia religiosa o per fini colonialistici o come adesso si battono per la conquista della primarie libertà civili. Questo è stato lo scenario del millennio da poco concluso e dei primi anni di quello appena iniziato e tutti gli uomini del dialogo e di buona volontà devono battersi affinché questo non succeda più.
Il dialogo e il rispetto reciproco devono essere le ‘armi’ del nuovo millennio appena iniziato e la massoneria, con la sua vocazione universale e la sua centenaria storia di fratellanza ha il dovere di facilitare la nascita di questo dialogo.
Guardare all’oggi e al domani significa che il 2011 non deve e non vuole essere solo un momento rievocativo ma l’occasione per discutere del presente e immaginare il futuro. La proiezione internazionale che caratterizzerà questo convegno  vuole altresì ricordare che se da una parte si festeggia con orgoglio l’unità dell’Italia dall’altra parte il futuro che ci attende andrà oltre i confini nazionali, in una prospettiva di unione e pace tra tutti i popoli.
Centro Congressi Torino Incontra
Torino, Via Nino Costa 8

(Esperienza Italia 150°) 3 MAG 2011



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.