Roma 22 settembre 2007 – Massoneria, cinema e risorgimento: è in uscita un nuovo volume con annesso DVD.

A partire dal prossimo 22 Settembre, in occasione delle celebrazioni per l’Equinozio d’Autunno del Grande Oriente d’Italia, sarà disponibile il nuovo volume con allegato DVD, “Da La presa di Roma a Il piccolo garibaldino.

Risorgimento, Massoneria e Istituzioni: l’immagine della Nazione nel cinema muto (1905-1909)”, contenente le versioni di La presa di Roma (1905), tradizionalmente considerato il primo film a soggetto italiano, realizzato da Filoteo Alberini, massone del Grande Oriente d’Italia e di Il piccolo garibaldino (1909), restaurate dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale. La presa di Roma e Il piccolo garibaldino sono due opere fondamentali per ricostruire i rapporti fra il cinema e il Risorgimento e valutare la forza propagandistica dell’immagine cinematografica in una Nazione ancora in cerca di se stessa.

Da alcuni anni a questa parte, la ricerca storica ha messo in luce come il cinema italiano delle origini abbia contribuito alla formazione di un’identità nazionale, ponendosi come strumento pedagogico in grado di ravvivare i temi dell’immaginazione popolare risorgimentale. Il volume è il primo frutto di un progetto di ricerca in collaborazione fra il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e il Grande Oriente d’Italia – Servizio Biblioteca, pubblicato in occasione delle celebrazioni per il bicentenario dalla nascita di Garibaldi. Alla sua realizzazione hanno contribuito con saggi sui film, sulla nascente cinematografia italiana e sul contesto storico-politico, Lucio Villari, Roberto Balzani, Giovanni Lasi, Mario Musumeci, Irela Nunez, Sergio Toffetti.

Il volume sarà presentato anche in occasione del 26° Pordenone Silent Film Festival, Giornate del Cinema Muto, importante rassegna specialistica che si terrà dal 6 al 13 ottobre 2007.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.