Roma 21 giugno 2011 – Solstizio d’Estate, scegliamo la Bellezza della Luce

Celebriamo il Solstizio d’Estate, che secondo gli antichi rappresentava l’unione del Sole con la Luna, dell’acqua col fuoco. Un giorno ricco di simbolismi da scoprire, che conducono al Battista e a Giano, alla voce nel deserto che chiama alla Verità e al guardiano della soglia. Il Solstizio d’Estate rappresenta un tempo sacro per gli iniziati, la vittoria delle forze positive, la raccolta delle messi che furono seminate dai Maestri con saggezza e sagacia.

Il giorno del Sol Invictus ci invita a scegliere ancora la strada della Luce, uscendo dalla caverna cosmica. Nella Porta della Bellezza ritroviamo l’energia per un cammino di umanità: che la pergamena, bruciando nelle fiamme solstiziali, doni a tutto l’Ordine la capacità di guardare il Sole della Verità.

In questo giorno dedicato alla meditazione sul buon seme che ha dato il suo frutto, sulla generosità di chi ha saputo spargerlo, sull’amore di chi ha creato le condizioni per raccoglierne i frutti, festeggiamo la stella della Vita, testimonianza dell’Armonia dell’Universo, dell’Amore fecondo delle cose create, della Legge che ciclicamente si compie nello splendore tangibile della natura, a gloria del Grande Architetto dell’Universo. Auguri di cuore a tutti i Fratelli.

Alberto Jannuzzelli
Gran Segretario del Grande Oriente d’Italia



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.