Roma 20 settembre 2008 – XX Settembre: Massoneria, Gran Maestro Raffi (Goi): “I Liberi Muratori impegnati a difendere libertà, democrazia e giustizia contro gli intolleranti di ieri e di oggi”.

“La rivoluzione ideale contenuta nella Costituzione della Repubblica, anche se in troppa parte inattuata, ha impresso un segno indelebile nella storia d’Italia. Nei momenti più delicati e decisivi per lo sviluppo del Paese, il malessere che affligge la coscienza degli italiani trae origine dal conflitto tra le istituzioni disegnate e promesse dal costituente, fra l’aspirazione a una democrazia onesta, ordinata e valida ed il persistere di costumi, di abiti mentali e di leggi che risalgono ad un mondo arcaico, confuso ed arbitrario. Dall’esito di questo conflitto dipende l’avvenire del Paese”.

Lo ha detto l’avvocato Gustavo Raffi, Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia di Palazzo Giustiniani nel corso dei festeggiamenti che la più antica organizzazione massonica operante nel nostro Paese ha organizzato in occasione del XX Settembre e dell’Equinozio d’Autunno, data che nel calendario massonico segna la ripresa dei lavori nelle logge.

“Abbiamo deciso di dedicare la giornata commemorativa dell’Unità d’Italia associandola alla Costituzione – ha aggiunto – perché proprio quella unità fortemente voluta dagli italiani, e propugnata con grande tributo di idee, di azioni e di sacrificio dalla Libera Muratoria, si fonda su un orizzonte di valori, ideali, principi e sentimenti che sono stati consacrati nella nostra Costituzione”.

“I Liberi Muratori – ha concluso il Gran Maestro Raffi – che si riconoscono nei valori e nei principi della Suprema Legge della Repubblica, si sentono impegnati, incessantemente con il loro agire quotidiano, a vivificarla nella storia, educando se stessi e le nuove generazioni a combattere gli intolleranti di ieri e di oggi, convinti che libertà, democrazia e giustizia vanno riconquistate ogni giorno”.

In un messaggio inviato al Gran Maestro Raffi, il Presidente Emerito della Repubblica, Francesco Cossiga, sottolinea, tra l’altro, i “grandi ideali ai quali si è sempre ispirato il Grande Oriente d’Italia: libertà, uguaglianza e giustizia”.

Silvia Renzi, 338 2366914,
comunicazione e rapporti con la stampa



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.