Roma 20 settembre 2008 – Celebrazioni Equinozio di Autunno e XX Settembre.

Palazzo Giustiniani: il 27 dicembre 1947 Enrico De Nicola, all’epoca Capo provvisorio dello Stato, firma il testo della Costituzione italiana entrato in vigore il 1° gennaio successivo. Sono presenti il Primo Ministro Alcide De Gasperi (a sinistra) e il Presidente dell’Assemblea Costituente Umberto Terracini

Il Grande Oriente d’Italia celebrerà i sessant’anni della Carta costituzionale il 20 settembre 2008

con la Costituzione
nella Patria
per la Democrazia
a 60 anni dalla Carta costituzionale

è il titolo del convegno che darà il via alle celebrazioni nel parco di Villa ‘Il Vascello’ la mattina del 20 settembre – alle 10,30 – dopo la consueta deposizione delle corone ai monumenti ai caduti a Porta Pia e a Garibaldi al Gianicolo. Interverranno, moderati dal filosofo della politica Claudio Bonvecchio, gli storici Lucio Villari e Carlo Ricotti, il politologo Massimo Teodori, il giornalista Oscar Giannino e il costituzionalista Antonio Baldassarre. Nel tardo pomeriggio, dalle ore 18, si svolgeranno i festeggiamenti che culmineranno con l’allocuzione del Gran Maestro Gustavo Raffi rivolta ai fratelli per la ripresa dei lavori delle logge dopo la pausa estiva. Prima dell’intervento sono previsti un intrattenimento musicale del duo “I Fabula Rosa” dal titolo Il canto e l’ironia e la proiezione del film “1849 La difesa del Vascello” e di una inedita selezione di brani delle opere “Cavalcata d’Eroi” di Mario Costa (1950) e “Camicie Rosse” di Alessandrini-Rosi (1952) realizzata dal Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale. Introdurranno Sergio Toffetti e Mario Musumeci della Cineteca Nazionale. Questa iniziativa è a cura del Servizio Biblioteca del Grande Oriente d’Italia. Un buffet nel parco chiuderà la serata.

L’accesso a Villa ‘Il Vascello’ sarà libero solo la mattina mentre nel pomeriggio sarà riservato agli invitati. I maestri venerabili sono perciò invitati a comunicare alla Gran Segreteria (fax o6 5818096, email: gran.segreteria@grandeoriente.it), entro il 1° settembre, i nominativi dei partecipanti che verranno verificati dai questori all’ingresso. Per evidenti motivi di agibilità e sicurezza – e alla luce dell’affluenza record degli ultimi anni e dei problemi ad essa connessi – la Gran Segrete­ria rinnova l’invito ai maestri venerabili di non segnalare più di cinque fratelli per loggia.

Leggi il programma [ Scarica file File Formato PDF Size 273.0 Kb ] Guarda il Manifesto [ Scarica file File Formato PDF Size 223.3 Kb ]
© RIPRODUZIONE RISERVATA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.