Roma 16 settembre 2006 – Massoneria: Paolo Prodi, “può ancora essere importante”.

Secondo lo storico Paolo Prodi, la Massoneria può essere ancora importante: è quanto scrive nell’intervento inviato alla tavola rotonda “La questione laica nell’Italia di oggi”, organizzata dal Grande Oriente d’Italia in occasione delle celebrazioni per l’Equinozio d’Autunno.

“Se la Massoneria – spiega Paolo Prodi – contribuirà a mantenere il dualismo con il potere respingendone la sacralità e producendo norme che rappresentino un punto di riferimento per le coscienze individuali che, praticanti una chiesa o no, non possono essere lasciate sole di fronte alle nuove religioni politiche od economiche secolarizzate, la sua funzione potrà essere importante anche nella nuova epoca che ora si apre”.

Aggiunge Paolo Prodi: “Ecco perché ritengo importante che il tema della laicità sia trattato proprio nella sede del Grande Oriente d’Italia: una delle più importanti agenzie produttrici di ‘etica’ che abbia creato dal suo seno la storia dell’Occidente”.

“Anche oggi esistono forti pressioni – dice ancora ancora lo storico – che tendono a strumentalizzare la risposta religiosa alle ansie del nostro tempo nelle più diverse direzioni; queste pressioni diventano sempre più forti, anche da parte di uomini di formazione laica, non credenti, in proporzione alla mancanza di risposte politiche alla crisi della politica”.

Silvia Renzi, 338 2366914,
comunicazione e rapporti con la stampa.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.