Riflessione sulla Bioetica, incontro a Torino

Domenica 17 Maggio 2015 si è tenuto a Torino nella “Sala Codici” del Museo Nazionale del Risorgimento un convegno dal titolo “Riflessioni sulla bioetica”.

La manifestazione è stata organizzata dal Collegio Circoscrizionale del Piemonte e della Valle d’Aosta con il patrocinio del Grande Oriente d’Italia e ha avuto come relatori il filosofo Claudio Bonvecchio, Grande Oratore del Grande Oriente; Alessandro Comandone, oncologo e docente di Bioetica, Francesco Coniglione, professore universitario e presidente della Società Filosofica Italiana; il magistrato Gianni Macchioni Magistrato; il senatore Lucio Malan, Questore del Senato della Repubblica.

La “Sala Codici” era al limite della capienza con un pubblico attento e qualificato.

Dopo i saluti e il benvenuto, il presidente circoscrizionale Renato Lavarini, nel ruolo di moderatore, ha introdotto il tema del convegno ponendo ai relatori alcune questioni: qual è la situazione attuale del nostro sistema giuridico, quanto si può accettare che uno Stato determini per legge ciò che è giusto o ciò che è sbagliato, in una società multietnica, con tradizioni differenti, il sistema dei valori tende a non presentarsi più come omogeneo e coerente, come possiamo garantire la pluralità delle scelte?

Gli interventi dei relatori sono stati di alto valore scientifico e caratterizzati da rigore ed equilibrio; le loro relazioni hanno catturato l’attenzione del pubblico per tutta la durata dei lavori assicurando il successo della manifestazione.

Dopo un breve dibattito seguito ad alcune domande del pubblico, il Grande Oratore Claudio Bonvecchio ha tratto le conclusioni dei lavori: “La Massoneria che, come Istituzione, non può e non deve interferire nelle politiche dei governi, ha però il compito etico di rappresentare nella società civile un punto di vista atto a stimolare quegli interrogativi che la politica cerca di semplificare. Compito dei Liberi Muratori è, infatti, quello di educare alla fratellanza e al dialogo”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.