Regalo di compleanno per la bimba di Cavezzo nata durante il terremoto in Emilia e “adottata” dalla loggia “Siccardi” di Torino

I Fratelli della loggia “Giuseppe Siccardi” (1415) di Torino non si sono dimenticati della bimba nata a Cavezzo due anni fa durante il terremoto che colpì l’Emilia Romagna da una ragazza madre appartenente ad una famiglia disagiata.

Si sono così affezionati alla piccola, nata in quei tragici giorni di emergenza, che continuano a seguirla e a sostenerla con contributi in denaro e beni di vario genere. L’officina era impegnata nel coordinare la fornitura di acqua potabile quando venne alla luce la bambina che ha compiuto due anni.

Per il compleanno sono stati consegnati alla mamma 400 euro raccolti durante l’ultima agape di giugno, che si è tenuta alla presenza del presidente del Collegio Circoscrizionale Piemonte Valle d’Aosta Renato Lavarini e di altri Fratelli ospiti, tra cui Sergio Monticone, Venerabile della loggia “Eremo” (945) di Torino.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.