Psicologi agli Asili Notturni per la prevenzione e la cura del disagio psichico

Chi frequenta gli Asili Notturni ha il volto della povertà estrema, fatta di solitudine, sfiducia verso se stessi e gli altri, di sofferenza fisica e psichica, disperazione e dispersione (intesa come mancanza di punti di riferimento). Una povertà che porta al permanere in una condizione di disagio e di mancato accesso alle risorse, all’incapacità di provvedere al soddisfacimento sia dei bisogni elementari (ad esempio un pasto per mangiare, un letto per dormire, l’igiene personale, la salute, il vestiario), sia dei bisogni spesso inespressi, ma comunque presenti, che riguardano la sfera relazionale, i vissuti personali e, più in generale, svariate forme di nevrosi e/o psicosi. Proprio le difficoltà di ordine psicologico sono molto frequenti in coloro che incontrano, lungo il percorso della propria vita, insormontabili ostacoli materiali ed esistenziali, soprattutto in questo periodo di grandi incertezze sociali, economiche e politiche. Per rispondere a queste difficoltà gli Asili Notturni hanno inaugurato, ad ottobre 2011, il Centro per la prevenzione e la cura del disagio psichico, con la collaborazione di 10 volontari tra psicologi, medici ed operatori sociali i quali svolgono, a seconda della professionalità, attività di accoglienza, accompagnamento, gestione delle cartelle cliniche e coordinamento delle attività, consulenze psicologiche e psichiatriche, psicoterapia individuale e di gruppo.

Il progetto è stato ideato e realizzato dagli Asili Notturni ed ha ottenuto il plauso ed il sostegno dell’Amministrazione pubblica, in particolare dell’Assessorato alle politiche sociali della città di Torino con il quale, sempre nell’ambito della prevenzione e cura del disagio psichico, collaboriamo ad alcuni studi sperimentali. Obiettivo del Centro è offrire uno spazio di ascolto dedicato, qualificato ed articolato; finalizzato alla prevenzione ed alla cura del disagio psicologico attraverso l’analisi articolata delle condizioni stressanti di vita, tra le quali occorre includere tutti quegli avvenimenti che, improvvisamente o gradualmente, determinano la perdita di autonomia, del potere contrattuale, dell’autostima e del senso di efficacia. Condizioni che necessariamente portano a cercare nel contesto sociale la soddisfazione dei bisogni essenziali per garantirsi la sopravvivenza.

Il Centro promuove un’azione di prevenzione e di cura. Sotto il profilo della prevenzione, l’ascolto qualificato e l’attenzione ai vissuti della persona favorisce la socializzazione dei problemi e riduce l’isolamento; offre la possibilità di condividere difficoltà e situazioni di stress, favorisce la costruzione di un’identità solida e riduce il rischio di strutturazione della patologia psichica. A livello di cura, l’analisi dei bisogni e la costruzione di un profilo diagnostico permette di aprire spazi di cura interni agli Asili Notturni o di facilitare la presa in carico del paziente da parte dei Servizi Territoriali preposti alla cura e/o all’assistenza della persona nella sua globalità (ad esempio Dipartimenti di Salute Mentale, Ser.T, Servizi Sociali).

Il servizio è rivolto a uomini e donne di qualsiasi età che vivono periodi di: solitudine, angoscia, paura, panico, agitazione, rabbia, depressione, violenza, lutto, separazione, malattia, conflitti familiari, problemi della sfera sessuale, problemi del comportamento alimentare. Per prenotare un incontro con i nostri specialisti è sufficiente telefonare alla segreteria degli Asili Notturni dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 12,00 al numero 011-5660804 e richiedere un appuntamento.

Marco Cauda
Responsabile del centro di prevenzione e cura del disagio psichico



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.